AIFI: economia in ripresa, ruolo centrale per il private capital

Il consiglio direttivo AIFI si è riunito nel primo incontro dell’anno e ha analizzato la situazione economica attuale, caratterizzata da una ripresa del nostro sistema imprenditoriale che è destinata a portarci nei prossimi mesi ai volumi pre-pandemia. Nel sostegno alla nostra industria un ruolo centrale può essere svolto dal private capital che può affiancare l’imprenditore nelle fasi decisive del suo sviluppo.
Il Consiglio ha espresso soddisfazione per la maggiore sensibilità istituzionale verso il private capital, raggiunta nell’ultimo anno grazie agli sforzi dell’associazione, nonché per l’adozione di alcuni strumenti di policy internazionale (come il fondo di fondi, utilizzato per promuovere alcuni segmenti di mercato).

Tra i più recenti traguardi, si ricorda l’accoglimento della modifica alla disciplina dei PIR (Piani Individuali di Risparmio) nella legge di bilancio 2022 che sopprime il divieto di detenere più di un PIR alternativo a partire dal primo gennaio 2022. AIFI aveva portato avanti tale richiesta, fin dall’introduzione dei PIR alternativi con il DL Rilancio, così da permettere all’investitore di scegliere come allocare il plafond disponibile anche tra differenti PIR senza legarlo a un solo prodotto per lungo tempo. Con questa modifica si potrà beneficiare del vantaggio della diversificazione. Un’altra richiesta di AIFI è stata accolta attraverso la legge di bilancio, sempre in ambito PIR, ovvero l’estensione del credito d’imposta per le minusvalenze realizzate ai piani costituiti dal primo gennaio 2022.

Gli spazi di sviluppo e di diffusione del private capital sono però ancora ampi, tanto che AIFI ha sollecitato, proprio nell’ambito della legge delega fiscale in discussione al parlamento, un’attenzione specifica. L’associazione ha infatti suggerito, a proposito del riordino delle deduzioni dalla base imponibile e delle detrazioni dall’imposta, di dare priorità alle misure di riduzione del carico fiscale così da incentivare investimenti nell’economia reale.
“AIFI ha chiesto l’introduzione di un credito d’imposta per fondi pensione, casse di previdenza e imprese assicurative, nonché per investitori privati che sottoscrivono fondi alternativi”, dichiara il presidente AIFI Innocenzo Cipolletta (nella foto). “In questo modo si punta a utilizzare tale credito a favole del private capital, così da moltiplicare i capitali a disposizione degli operatori che li inietteranno nelle imprese italiane e nella loro crescita”.

AIFI: economia in ripresa, ruolo centrale per il private capital

eleonora.fraschini@lcpublishinggroup.it

Financecommunity.it

Lanciata nel maggio 2014, la testata si rivolge a bankers, fondi di private equity, operatori del real estatee SGR.
La testata, al livello di contenuti, si focalizza sul mercato finance, ovvero sugli spostamenti e cambiamenti di poltrona, le operazioni e relativi advisors, piuttosto che su approfondimenti e dati analitici sull’evoluzione del mercato.
 
Financecommunity.it ha visto crescere molto rapidamente il numero di lettori e di professionisti che intervengono e danno il loro contributo.
 

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

FINANCECOMMUNITY S.R.L. - Via Leone Tolstoi 10 - 20146 Milano–Tel.+39 02 36727659 - C.F./P.IVA 10160150966
REA 2510285 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.

Copyright 2022 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram