martedì 10 dic 2019
HomeScenariBanche, prestiti a imprese in calo a settembre, salgono mutui. Sofferenze sotto 30 miliardi

Banche, prestiti a imprese in calo a settembre, salgono mutui. Sofferenze sotto 30 miliardi

Banche, prestiti a imprese in calo a settembre, salgono mutui. Sofferenze sotto 30 miliardi

La stagnazione economica italiana e la scarsità degli investimenti delle imprese continuano a pesare sull’attività delle banche, che pure continuano a fare pulizia dei bilanci e accelerano sul fronte dell’erogazione di mutui alle famiglie.

Secondo il rapporto mensile di Abi, le sofferenze nette delle banche scendono, a settembre, sotto quota 30 miliardi di euro, toccando 29,3 miliardi di euro, contro 32,3 miliardi di agosto e in calo rispetto ai 40,2 miliardi di un anno prima.

Rispetto al livello massimo delle sofferenze nette, raggiunto a novembre 2015 (88,8 miliardi), la riduzione è di oltre 59 miliardi (-67,1%). Il rapporto sofferenze nette su impieghi totali si è attestato all’1,69% nel settembre scorso (era 2,34% a settembre 2018).

Accelera, però, il calo dei prestiti bancari alle imprese. Secondo il rapporto Abi, “a seguito della riduzione della domanda di finanziamenti e nonostante tassi di interesse che permangono su livelli storicamente infimi, per i prestiti alle imprese si registra una riduzione dell’1% su base annua”. L’associazione bancaria nota, d’altro canto, la “conferma della crescita dei mutui (+2,3% su base annua)”. Sulla base delle prime stime, a ottobre, il totale dei prestiti a famiglie e imprese ha fatto segnare una lieve crescita (+0,1%).

Calano ancora i tassi sui mutui concessi dalle banche alle famiglie per l’acquisto di abitazioni. Il mese scorso il tasso medio sulle nuove operazioni per acquisto di abitazioni è risultato pari a 1,4% (1,44% a settembre 2019, 5,72% a fine 2007). Il tasso medio sulle nuove operazioni di finanziamento alle imprese è risultato pari a 1,3% (1,26% il mese precedente; 5,48% a fine 2007). Il tasso medio sul totale dei prestiti è pari al 2,52% (2,52% anche il mese precedente e 6,18% prima della crisi, a fine 2007).

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.