venerdì 24 nov 2017
HomeNomineEsma, Del Prete e Romano nominati nel Corporate reporting committee

Esma, Del Prete e Romano nominati nel Corporate reporting committee

Esma, Del Prete e Romano nominati nel Corporate reporting committee

Due italiani entrano a far parte del Corporate Reporting Standing Committee (Crsc) dell’Esma, l’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati, dopo l’assenza per due anni di connazionali.

Si tratta di Chiara Del Prete (nella foto), partner e banking advisory leader di Mazars, e Massimo Romano, Head of Group Integrated Reporting e CFO hub di Assicurazioni Generali, operativi da questo mese.

L’Esma, spiega Del Prete, “svolge attività di supervisione dei mercati finanziari europei ed è l’organismo che ha l’ultima parola in termini di enforcement e compliance”. In particolare gli obiettivi dell’Autorità sono la tutela degli investitori e la garanzia del corretto funzionamento dei mercati e della stabilità finanziaria. L’Esma ha inoltre il compito di coordinare le misure prese da autorità di vigilanza sui valori mobiliari o di adottare misure di emergenza in caso di crisi.

All’interno dell’organo europeo, il Crsc (che in particolare si occupa di sviluppi normativi su temi di contabilità e comunicazione finanziaria) e gli altri comitati, composti da esponenti internazionali ed esperti del settore, offrono “input e suggerimenti all’organo principale e forniscono supporto nella definizione degli standard tecnici e delle linee guida stabilite dall’Esma” aggiunge Del Prete.

Nel loro ruolo i due nuovi membri, che hanno mandato due anni, potranno portare la visione del proprio Paese, l’Italia, al tavolo negoziale: “Spesso è difficile conciliare l’input tecnico, che è quello come esperti possiamo fornire nei comitati consultivi, con la volontà politica che poi si traduce nel regolamento o nella linee guida” osserva la professionista. Questo perché le regole europee sono sempre frutto di compromessi, sia tra regole stesse che fra i Paesi membri e in questo senso “la nostra presenza consentirà di farci portatori anche degli interessi del nostro paese e delle necessità concrete di chi lavora nel settore”. 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.