Nuovo fondo di turnaround per Pillarstone

Pillarstone Italy (nella foto il ceo Gaudenzio Bonaldo Gregori) avvia RSCT Fund (Responsible & Sustainable Corporate Turnaround Fund), piattaforma per la gestione e valorizzazione di crediti corporate UTP per 600 milioni di euro finalizzata al risanamento e al rilancio di aziende italiane, che sarà gestito dalla società indipendente Davy Global Fund Management.

Intesa Sanpaolo, Banca IMI, Unicredit, BPER Banca, Crédit Agricole Italia e Crédit Agricole FriulAdria sono le banche che hanno già trasferito al fondo un portafoglio di crediti verso 14 società operanti in diversi settori, tra cui retail, consumer and industrial goods, manufacturing, IT services & infrastructure, logistica e leisure.

La cessione, spiega una nota della società, è parte di un progetto finalizzato alla realizzazione di una innovativa piattaforma dedicata all’acquisizione di crediti deteriorati vantati da primari istituti finanziari nei confronti di società italiane operanti in vari settori, con l’obiettivo di gestire e valorizzare tali posizioni a beneficio del partecipanti del fondo e delle imprese partecipate, anche mediante interventi finanziari di ricapitalizzazione ed erogazione di nuova finanza.

RSCT Fund è la seconda iniziativa di questo genere supportata da Pillarstone Italy, dopo Finav, il fondo creato per la gestione di asset nello shipping.
Nell’operazione Banca IFIS agisce in qualità di liquidity line provider del fondo e BNP Paribas in qualità di banca depositaria del fondo.

Nuovo fondo di turnaround per Pillarstone

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram