Icbpi e Sia in gara per Setefi, i pagamenti elettronici di Intesa Sanpaolo

Affiancata da Ubs, Intesa Sanpaolo sarebbe in trattative avanzate per la vendita della sua controllata attiva nei pagamenti, Setefi, in un accordo dal valore superiore a 1 miliardo di euro.

Setefi, stando a quanto riportato da Reuters, avrebbe attirato l’interesse di due gruppi italiani attivi nello stesso settore, ovvero Icbpi, dato per favorito, e Sia, che hanno avanzato offerte vincolanti nel tentativo di rafforzarsi nel settore con una società che gestisce pagamenti elettronici per 15 milioni di carte di credito, la maggior parte emesse da Intesa.

Inoltre, stando a quanto riporta il bilancio consolidato 2015 della banca guidata da Carlo Messina (nella foto), in Setefi ”il parco POS gestito ammonta a circa 364.000 unità mentre il numero complessivo di operazioni “gestite” (operatività su POS di Setefi e operatività delle carte emesse da Intesa Sanpaolo e rilasciate dalle banche del Gruppo su POS altrui) è stato di 955 milioni (+15% circa rispetto al 2014) e il relativo importo transato è stato pari a 68,9 miliardi (+14% circa)”. 

L’operazione valorizzerebbe la società oltre 10 volte l’Ebitda di circa 100 milioni.

A Setefi si sono interessati in una prima fase anche alcuni fondi private equity, come CVC e Permira che lo scorso anno hanno perso la gara per Icbpi, che hanno poi deciso di ritirarsi.

Sia, il gruppo attivo nel settore delle infrastrutture e servizi tecnologici per banche e società finanziarie, fa capo al Fondo Strategico Italiano, primo azionista con il 49,48%, a F2i sgr con il 17,05% e a Orizzonte sgr (8,64%) ed è partecipata da Intesa Sanpaolo (3,97%), Unicredit (3,97%), Banco Popolare (2,52%), Banca Mediolanum (2,85%) e Deutsche Bank (2,58%).

 

Icbpi e Sia in gara per Setefi, i pagamenti elettronici di Intesa Sanpaolo

Noemi

Financecommunity.it

Lanciata nel maggio 2014, la testata si rivolge a bankers, fondi di private equity, operatori del real estatee SGR.
La testata, al livello di contenuti, si focalizza sul mercato finance, ovvero sugli spostamenti e cambiamenti di poltrona, le operazioni e relativi advisors, piuttosto che su approfondimenti e dati analitici sull’evoluzione del mercato.
 
Financecommunity.it ha visto crescere molto rapidamente il numero di lettori e di professionisti che intervengono e danno il loro contributo.
 

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

FINANCECOMMUNITY S.R.L. - Via Leone Tolstoi 10 - 20146 Milano–Tel.+39 02 36727659 - C.F./P.IVA 10160150966
REA 2510285 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.

Copyright 2021 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram