Idea Ccr entra ufficialmente in Pigna con il 51%

IDeA Corporate Credit Recovery I, il fondo di Debtor-in-Possession Financing gestito da IDeA Capital Funds Sgr, società del Gruppo DeA Capital, ha perfezionato l’investimento in Cartiere Paolo Pigna, la storica società italiana operante nel mercato della Cartotecnica.

Nel dettaglio IDeA CCR I ha perfezionato l’acquisto del 51% del pacchetto azionario di Pigna nell’ambito dell’operazione di risanamento e rilancio della Società. Il restante 49% continua ad essere detenuto da società del Gruppo Jannone.

Fondata ad Alzano Lombardo (BG) nel 1839 da Paolo Pigna, mercante di carta di origine spagnola, Cartiere Paolo Pigna S.p.A. oggi è una azienda specializzata nella produzione e commercializzazione a livello internazionale di prodotti cartotecnici ad elevato standard qualitativo, livello raggiunto mettendo in sintonia la miglior tradizione dell’arte di creare la carta con l’impiego di nuove tecnologie in grado di aumentare la qualità della produzione.

L’inconfondibile marchio dell’aquila ad ali spiegate ha acquisito negli anni quell’aura di pregio, prestigio ed affidabilità che è rimasta intatta fino ai giorni nostri. Pagina dopo pagina, intere generazioni hanno scritto le loro vite scolastiche e di lavoro sui prodotti Pigna.

L’ingresso del Fondo IDeA CCR I arriva dopo un piano concordatario omologato dal Tribunale di Bergamo a fine marzo 2017 e ha lo scopo di facilitare il percorso di risanamento prima e il rilancio poi della società. 

A guidare questa nuova fase sarà Alberto De Matthaeis, nominato Presidente e Amministratore delegato della società. Il nuovo Consiglio di Amministrazione è poi composto da Vincenzo Manganelli (Managing Director del Fondo IDeA CCR I, nella foto) e Giorgio Jannone, che mantiene la carica di Consigliere.

Idea Ccr entra ufficialmente in Pigna con il 51%

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram