giovedì 06 ago 2020
HomeScenariIntrum Italy lancia Revalue per la gestione degli utp

Intrum Italy lancia Revalue per la gestione degli utp

Intrum Italy lancia Revalue per la gestione degli utp

Il gruppo scandinavo Intrum Group lancia Revalue, abilitata 106, dedicata alla gestione o l’acquisto di portafogli unlikely to pay (utp). La nuova società nasce dall’ esperienza di Cross Factor, prima società acquistata dal gruppo in Italia nel 2016, che fino ad oggi ha gestito e acquistato portafogli prevalentemente di tipo npls unsecured, attività che verrà mantenuta in continuità all’interno di una divisione focalizzata.

Il consiglio di amministrazione della nuova società sarà composto da Gregorio Gitti (presidente con la qualifica di Consigliere Indipendente), Knothe (CEO), Stefano Marchetti (Consigliere Indipendente), Johan Brodin (CTO di Intrum Group) e Alberto Marone (Head of Investments, M&A & Strategy di Intrum Italy). Revalue conterà inoltre su oltre 70 collaboratori con esperienze pregresse in presidi di restructuring di realtà bancarie e società di Real Estate (Investimenti, Asset & Fund management e Agency). Si tratta di personale distribuito sul territorio nazionale che, a sua volta, ha accesso a una rete di professionisti locali in grado di supportarli per la gestione di ogni tipo di complessità coordinati da Andrea Tresoldi, Head of utp di Intrum Italy.

Le tre aree di specializzazione di Revalue riguardano la gestione delle pratiche immobiliari in ottica Asset Based, servizi alle imprese e i servizi su esposizioni verso individui.

“Abbiamo deciso di valorizzare questa nostra piattaforma, perché pensiamo che ci sia la necessità di strumenti aggiuntivi per la gestione proattiva delle posizioni utp rispetto ai non performing loans, sia per conto dei nostri clienti che a supporto dei nostri acquisti – spiega Marc Knothe (nella foto), ceo di Intrum Italy e Revalue – “mettendo a punto un’offerta integrata di azione sui fondamentali sia immobiliari che di turnaround aziendale, sia finanziari mediante supporto con nuova finanza. Dietro buona parte delle posizioni utp ci sono aziende vive e funzionanti che spesso hanno bisogno di sostegno per ripartire e la natura di intermediario ex. Art 106 ci consente di promuovere tali soluzioni sia in termini di supporto industriale che finanziario, così facilitando i processi di ritorno in bonis dei crediti”.

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.