sabato 08 mag 2021
HomeScenariNexi, nel primo trimestre ebitda in crescita. Crollo transazioni a marzo e aprile

Nexi, nel primo trimestre ebitda in crescita. Crollo transazioni a marzo e aprile

Nexi, nel primo trimestre ebitda in crescita. Crollo transazioni a marzo e aprile

Nexi ha archiviato il primo trimestre con ricavi praticamente invariati ed ebitda in crescita, ma a marzo ha registrato un declino dei volumi delle transazioni e una stabilizzazione il mese scorso.

I ricavi, si legge in un comunicato del gruppo guidato da Paolo Bertoluzzo (nella foto), sono scesi dello 0,5%, a 225,3 milioni di euro. L’ebitda è aumentato del 3,9%, a 115 milioni (ebitda margin del 51%). Al 31 marzo scorso Nexi aveva un indebitamento finanziario netto di 1,42 miliardi, in miglioramento rispetto agli 1,47 miliardi di fine 2019.

Dopo aver registrato una forte crescita dei volumi a gennaio e febbraio (valore delle transazioni acquiring e issuing +5,4%), “Nexi ha osservato un declino nei volumi a marzo e una successiva stabilizzazione a nuovi livelli ad aprile (valore delle transazioni acquiring e issuing -33% e -43,4%, rispettivamente) per via delle misure di lockdown implementate su scala nazionale. Tale contrazione è stata principalmente determinata dalla performance di settori di consumo fortemente colpiti dalle misure restrittive (turismo, trasporti, ristorazione)
e altri settori di acquisto discrezionale (abbigliamento), mentre i settori più legati a consumi di base (alimentari e farmacie) hanno continuato a registrare un aumento dei volumi. Nel complesso, l’e-commerce ha subìto una riduzione meno significativa rispetto al canale fisico e, al netto dei settori più fortemente colpiti dal lockdown come turismo e trasporti, ha invece registrato una forte crescita del valore delle transazioni gestite”.

Nexi segnala che nella settimana dal 2 all’8 maggio, dunque a cavallo dell’avvio della cosiddetta Fase 2, le transazioni hanno registrato una contrazione del 25% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, facendo presagire un recupero nelle prossime settimane.

“Considerato l’attuale contesto in continua evoluzione e l’inevitabile incertezza sulla conseguente velocità della ripresa”, ricorda la nota, “Nexi ha conservativamente sospeso al momento la guidance finanziaria. Mentre i ricavi legati ai volumi dipenderanno dall’evoluzione della pandemia Covid-19, dalla durata della crisi e dalla velocità di ripresa dell’economia, Nexi ha già prontamente identificato e intrapreso un piano di contenimento costi e investimenti per un valore complessivo pari a più di 100 milioni, mantenendo al contempo il focus dell’azienda sulla realizzazione delle iniziative strategiche di sviluppo e crescita. Le azioni previste dal piano sono atte a mitigare l’impatto del Covid-19 sull’ebitda e sul cash flow, prevedendo il contenimento di tutte le tipologie di costo e la
ripianificazione di alcuni progetti e investimenti meno strategici”.

Interpellato dagli analisti sullo stato delle trattative con Sia in vista di un’integrazione, Bertoluzzo ha ribadito che il dialogo va avanti da dicembre, ma “questa è ancora la situazione, non ci si notizie rilevanti. Non c’è nessun accordo raggiunto, deciso o firmato al momento”.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.