domenica 16 mag 2021
HomeScenariNpe, in nove mesi calo transazioni limitato, a fine anno deal per 27,5 mld – report

Npe, in nove mesi calo transazioni limitato, a fine anno deal per 27,5 mld – report

Npe, in nove mesi calo transazioni limitato, a fine anno deal per 27,5 mld – report

Il mercato delle non performing exposures è rimasto vivace nei primi nove mesi dell’anno nonostante l’impatto dell’epidemia da coronavirus Covid-19.

Secondo i dati dell’Osservatorio Nazionale NPE Market, tra gennaio e settembre ci sono state 278 operazioni di cessione di crediti deteriorati, per un ammontare di 12,3 miliardi di euro in termini di gross book value. Nello stesso periodo dell’anno scorso, stando ai dati dell’Osservatorio, le cessioni di portafoglio di npe erano state 313, per 14,6 miliardi. Di conseguenza, pur in presenza dello stop imposto dal lockdown, quest’anno il calo è stato solo dell’11,2% in termini di numero di deal e del 15,8% in valore.

Il report pone l’accento sulla crescita del mercato secondario, che passa dal 33% del 2019 al 44% del 2020, più che raddoppiando in valore (da 1,5 a 3,6 miliardi). Altra tendenza di quest’anno è l’assenza di operazione massive/industriali è il focus su pacchetti di single names. Conferma della prevalenza dei portafogli misti secured/unsecured (con prevalenza secured), che valgono 8,2miliardi, pari al 67% del totale, seguiti da quelli unsecured (3,8 miliardi). I portafogli con asset class esclusivamente secured, segmento nel quale si segnale l’ingresso di operatori provenienti dal mondo del real estate, si aggirano intorno ai 900 milioni.

Il quarto trimestre vedrà l’impatto di project Hydra, operazione per la dismissione di quasi 7 miliardi da Mps ad Amco (nella foto, l’amministratore delegato Marina Natale), ancora condizionata al verificarsi di alcune condizioni sospensive entro l’1 dicembre.

Nei nove mesi si sono registrate sono due operazioni assistite da Gacs: 2,5 miliardi dismessi da Bper in favore del veicolo Spring SPV e 1 miliardo circa da Banca Popolare di Sondrio verso il veicolo Diana.

Le stime dell’Osservatorio Credit Village per tutto il 2020 prevedono un totale fra mercato primario e secondario di circa 27,5 miliardi di euro (gross book value), “ipotizzando un closing positivo per l’operazione Mps-Amco e registrando il perfezionamento delle operazioni attualmente in pipeline, come la cartolarizzazione di Iccrea Banca per 2 miliardi di euro di npl e la prima operazione con garanzia statale su crediti leasing, su cui UniCredit sta lavorando insieme al servicer doValue, per 2 miliardi di euro.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.