sabato 04 apr 2020
HomeScenariRetelit, controllante lancia opa su 7,23%. Intermonte advisor finanziario

Retelit, controllante lancia opa su 7,23%. Intermonte advisor finanziario

Retelit, controllante lancia opa su 7,23%. Intermonte advisor finanziario

La società controllante di Retelit ha lancia un’offerta pubblica d’acquisto sul 7,23% del capitale. Cominciano a prendere corpo le operazioni straordinarie figlie del tracollo delle quotazioni delle ultime settimane.

Retelit Digital Services (Rds), si legge in un comunicato, ha messo sul piatto 1,60 euro “cum dividendo” (0,02 euro per azione) per ciascuna azione portata in adesione, con un premio implicito del 17,7% rispetto al prezzo di chiusura del 20 marzo. Il controvalore complessivo massimo dell’offerta, in caso di integrale adesione, è pari a 19 milioni di euro.

Intermonte è l’advisor finanziario dell’offerente e svolgerà anche il ruolo di intermediario incaricato della raccolta delle adesioni.

L’operazione è finalizzata a finanziare l’acquisizione di Brennercom. L’offerta è anche volta a utilizzare le azioni Retelit (nella foto, l’amministratore delegato Federico Protto) come corrispettivo in altre eventuali operazioni straordinarie, anche di scambio di partecipazioni. Al contempo, “la temporanea riduzione del numero delle azioni in circolazione determinerà, a beneficio di tutti gli azionisti, l’aumento dell’utile per azione”.

L’opa riguarda massime 11.875.000 azioni ordinarie Retelit, pari, appunto, al 7,23% del capitale. L’opa è rivolta indistintamente a tutti i portatori di azioni e non ha ad oggetto le 3.849.828 azioni (2,34% del capitale) attualmente detenute dall’offerente.

L’offerta comporta lo spostamento della data di stacco della cedola, inizialmente prevista il 4 maggio, al 29 giugno, con data di pagamento 1 luglio. Pertanto avranno diritto al dividendo coloro che risulteranno azionisti al termine della giornata del 30 giugno.

Rds, in un’ottica di ottimizzazione della struttura finanziaria, potrà reperire le necessarie risorse per far fronte alla copertura di parte dell’esborso massimo mediante l’utilizzo di una linea di credito ottenuta da un pool di banche formato da Ubi Banca, Intesa Sanpaolo, Mps e Banco Bpm, con Banca Imi in qualità di arranger e agente.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.