mercoledì 30 set 2020
HomeScenariRicchezza finanziaria, dopo il picco del 2019 rallentamento della crescita fino al 2024

Ricchezza finanziaria, dopo il picco del 2019 rallentamento della crescita fino al 2024

Ricchezza finanziaria, dopo il picco del 2019 rallentamento della crescita fino al 2024

Il 2019 ha rappresentato l’apice di un ventennio di crescita costante della ricchezza finanziaria globale. Il rallentamento, fisiologico, era già previsto quest’anno. Ma gli effetti economico-finanziari della pandemia da coronavirus Covid-19 potrebbero aprire un periodo piuttosto lungo, circa quattro anni, di inversione di tendenza.

Sono le principali risultanze del report Global Wealth 2020: The Future of Wealth Management—A CEO Agenda di Boston Consulting Group (Bcg), che evidenzia come l’Italia si posizioni nona nella classifica dei Paesi per ricchezza, con 400mila milionari e 5.300 miliardi di dollari.

Il documento parte dalla constatazione che negli ultimi vent’anni il mercato finanziario è cresciuto ininterrottamente, evento mai accaduto nella storia, e la ricchezza globale è balzata a 226mila miliardi di dollari da 80mila del 1999.

Nel solo 2019 i patrimoni personali sono saliti del 9,6%, il tasso più elevato dell’ultimo decennio. Negli ultimi dieci anni la ricchezza è cresciuta del 6,2% rispetto al 4,5% del decennio precedente. Un rallentamento di questa corsa era prevedibile e previsto. Certo, però, nessuno si attendeva che il secondo decennio del ventunesimo secolo si chiudesse con una caduta verticale del Pil mondiale a causa di una pandemia.

Per il futuro, Bcg prefigura tre scenari: un rapido ritorno ai livelli pre-crisi, una lenta ripresa e una perdita strutturale dell’economia. Nel worst case scenario, la ricchezza nel 2024 crescerà dell’1,4%, arrivando a 243mila miliardi di dollari; nello scenario migliore, tra quattro anni il mondo vanterà patrimoni finanziari per 282mila miliardi di dollari (+4.5%). Come si può notare, percentuali di crescita lontane dal picco dell’anno scorso, che costringeranno i wealth manager a cercare strade alternative per ottenere rendimenti. Sfida ancora più dura se si considerano i livelli cost/income attuali, già in forte peggioramento negli ultimi anni (77% nel 2018 rispetto a 60% nel 2007).

Secondo Bcg, nel breve periodo “è necessario attivare leve di crescita su ricavi (gestione dinamica del pricing), ottimizzazione della struttura del front-office, razionalizzazione dei processi di gestione del rischio e miglioramento dell’efficienza strutturale”. Nel lungo termine, serve costruire un vantaggio competitivo attraverso proposte personalizzate, facendo leva su big data e analytics, potenziamento delle offerte di prodotto (focus su Esg e alternativi) ed eventuali opportunità di aumento di scala tramite m&a”.

L’Italia si conferma la nona nazione al mondo per ricchezza finanziaria, con 5.300 miliardi di dollari, 400mila milionari (persone con ricchezza finanziaria pari almeno a un milione di dollari) e 1.700 Uhnwi (persone con almeno 100 milioni di dollari di patrimonio). Per il nostro Paese, Bcg prevede un tasso di crescita del benessere al 2024 dell’1-3%

Il report evidenzia che le strategie dei wealth manager dovrebbe differenziare tra le esigenze dei milionari (che hanno in mano il 41,1% del patrimonio finanziario) e i cosiddetti affluent e lower private, che si attestano al di sotto della soglia del milione, ma che registrano tassi di crescita superiori al 2% l’anno.

 

I nuovi ricchi, scrive Bcg, apparterranno alle generazioni X, Y e Z, con esigenze e aspettative molto diverse: ai wealth manager, dunque, il compito di differenziare le soluzioni, facendo leva sulle tecnologie digitali.

Bgc, nata nel 1963, conta su oltrei 90 uffici in 50 paesi e 20.000 professionisti. Presente nel nostro Paese da trent’anni, Bcg Italia opera attraverso gli uffici di Milano e Roma.

Per scaricare il report completo, clicca qui

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.