lunedì 25 gen 2021
HomeScenariSella CIB con Graded nella creazione di BF Energy, jv con Bonifiche Ferraresi

Sella CIB con Graded nella creazione di BF Energy, jv con Bonifiche Ferraresi

Sella CIB con Graded nella creazione di BF Energy, jv con Bonifiche Ferraresi

Investimenti per 26 milioni di euro in tre anni e una riduzione delle emissioni in ambiente pari a 10.300 tonnellate di CO2, ogni anno, con un taglio di fonti energetiche fossili misurabile in circa 3.600 TEP (tonnellate equivalenti di petrolio) per anno. È quanto prevede il piano industriale 2021-2023 della newco “BF Energy Srl”. Quattro i segmenti operativi sui quali sono spalmati gli investimenti: nuovi fotovoltaici, revamping, efficientamento energetico e biometano, per una produzione di energia pari a circa 15 gigawatt per anno.

La newco è frutto dell’accordo di joint venture sottoscritto tra Graded e Bonifiche Ferraresi.  La joint venture è stata realizzata attraverso il conferimento di due impianti fotovoltaici, per un importo complessivo di 1,380 milioni di euro da parte di Bonifiche Ferraresi, che ha deliberato un aumento di capitale per un importo di 2,070 milioni di euro, interamente sottoscritto da Graded. Con questa operazione la società napoletana ha rilevato una partecipazione di maggioranza del 60% del capitale di BF Energy.

Nell’operazione Graded è stata assistita da Alexandre Moscianese (executive director), Graziano Novello (executive director) e Matteo Castelli (director) di Sella Corporate Investment Banking (nella foto), e da Alfredo Mazzei dello studio Commercialisti e revisori.

La società “si propone di rappresentare un modello integrato capace di cogliere le opportunità della transizione energetica in agricoltura, valorizzare gli impianti di produzione di energia rinnovabile esistenti, realizzare nuovi impianti, promuovendo l’efficienza energetica nelle filiere e nei processi agricoli, un utilizzo consapevole delle risorse, la mobilità sostenibile attraverso i biocombustibili, e l’economia circolare, attraverso il riutilizzo delle biomasse da scarti agricoli e zootecnici”.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.