sabato 31 ott 2020
HomeScenariUniCredit con Buzzi Unicem in conversione risparmio e dividendo straordinario

UniCredit con Buzzi Unicem in conversione risparmio e dividendo straordinario

UniCredit con Buzzi Unicem in conversione risparmio e dividendo straordinario

Buzzi Unicem (nella foto, l’amministratore delegato Pietro Buzzi) ha deliberato di sottoporre agli azionisti la conversione obbligatoria delle azioni di risparmio in ordinarie e la distribuzione contestuale di un dividendo straordinario.

Il rapporto di conversione, si legge in un comunicato, è stato fissato in 0,67 azioni ordinarie per ciascun titolo di risparmio. Subordinatamente all’esecuzione della conversione, il cda ha deciso la distribuzione di un dividendo straordinario di 0,75 euro per ciascuna azione ordinaria esistente e di nuova emissione risultante a seguito della conversione, pari a un esborso massimo complessivo di 144,1
milioni di euro.

Buzzi Unicem è assistita da UniCredit quale sole financial advisor.

L’assemblea straordinaria e ordinaria degli azionisti di Buzzi Unicem è stata fissata per il 19 novembre.

La conversione “è finalizzata a razionalizzare e semplificare la struttura del capitale di Buzzi Unicem, ridurre gli adempimenti societari e i costi connessi all’esistenza di differenti categorie di azioni”. Inoltre, “realizzando la concentrazione delle azioni ordinarie e di risparmio in un’unica categoria quotata, la conversione potrà recare beneficio a tutti gli azionisti, consentendo di semplificare la governance della società, di allineare i diritti di tutti gli azionisti e di ampliare il flottante complessivo delle azioni ordinarie, creando così i presupposti per una ancor maggiore liquidità delle azioni ordinarie”.

La nota sottolinea che la conversione è fissata a un prezzo che incorpora un premio del 22,7% rispetto alla chiusura dell’8 ottobre e del 24,11% rispetto alla media degli ultimi tre mesi.

La conversione sarà efficace se approvata dall’assemblea speciale degli azionisti e se l’importo da riconoscere a coloro che abbiano esercitato il diritto di recesso non ecceda l’ammontare di 25 milioni

A esito dell’operazione, il socio di controllo di Buzzi Unicem, Fimedi, continuerà a detenere una percentuale compresa tra il 50,94% e il 51,36%, a seconda del numero di eventuali recessi.

Come sempre accade in queste situazioni, i titoli si vanno allineando ai valori della conversione: le risparmio balzano del 20%, a circa 14 euro; le Buzzi Unicem ordinarie guadagnano il 2%, a 21,2 euro circa.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.