sabato 08 mag 2021
HomeScenariVera Vita, Cattolica diffida Banco Bpm: pronti a chiedere 500 milioni

Vera Vita, Cattolica diffida Banco Bpm: pronti a chiedere 500 milioni

Vera Vita, Cattolica diffida Banco Bpm: pronti a chiedere 500 milioni

Potrebbe arrivare a 500 milioni di euro il risarcimento che Cattolica Assicurazioni è pronta a chiedere a Banco Bpm per l’esercizio dell’opzione all’acquisto del 65% detenuto dalla compagnia nella joint-venture bancassicurativa Vera Vita e Vera Assicurazioni (leggi qui).

È quanto si legge, come riportato da numerose agenzie, in una lettera inviata ai vertici dell’Istituto. “La call option da voi esercitata – scrive Cattolica – è priva di ogni fondamento e, come tale, è ritenuta dalla scrivente società priva di qualsivoglia effetto giuridico”.

Alla base della contestazione il motivo stesso della call che, secondo quanto annunciato da Banco Bpm, sarebbe l’ingresso di Generali nel capitale di Cattolica.

BancoBpm ha offerto 335,7 milioni a Cattolica per riacquistare il controllo della partnership nella bancassurance. Cattolica nella missiva mandata ieri alla banca ha però sottolineato che due anni fa la stessa joint venture era stata valutata 755 milioni. La differenza tra quanto offerto e la cifra della valutazione sarebbe quindi di circa 420 milioni. Ovviamente, la compagnia assicurativa potrebbe pretendere anche eventuali penali.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.