IL FONDO ITALIANO GUARDA ALLE VITI DI BRUGOLA

Il Fondo Italiano di Investimento si prepara ad acquisire una partecipazione di minoranza in Brugola O.E.B. Industriale, storica azienda fondata dall’omonima famiglia, fornitrice di case automobilistiche come Ford e Volkswagen.

L’investimento avviene attraverso un aumento di capitale riservato fino a 20 milioni ed è finalizzato ad accelerare l’espansione sul mercato Usa con l’apertura di un nuovo stabilimento in Michigan. Deloitte ha agito in qualità di financial advisor di Brugola per l’operazione con un team composto da Andrea Chiappa (nella foto), Roberto Rondelli ed Emanuele Martelli.

Nel deal, le banche coinvolte – Intesa SanPaolo, Unicredit e Ubi – erogheranno una nuova linea di credito da 12,5 milioni per sostenere i piani di espansione di Brugola Oeb Industrie nel mercato Usa.

L’azienda, fondata nel 1926 da Egidio Brugola a Lissone, è specializzata nella produzione delle viti con testa a incavo esagonale (chiamate appunto “brugola”, mutuando il nome proprio da Brugola OEB) preposte al montaggio dei componenti quali testata, bancata, bielle, volano, albero a motore e ingranaggi e stima di chiudere il 2014 con un fatturato di 125 milioni.

IL FONDO ITALIANO GUARDA ALLE VITI DI BRUGOLA

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram