Moby Lines colloca un bond high yield da 300 milioni

Nonostante le tensioni sul mercato dei corporate bond e dei titoli ad alto rischio, è stato pienamente collocato il primo bond high yield di un emittente corporate italiano. Si tratta di quello di Mobylines, società interamente controllata da Onorato Armatori, che ha emesso sul mercato del debito un bond senior secured a 7 anni per 300 milioni di euro.

Era dal 2014 che una società high yield non debuttava sul mercato dei capitali. 

La cedola del bond (rating BB- di S&P e Ba2 di Moody’s) è stata fissata al 7,750% nella parte alta della forbice di rendimento indicata inizialmente tra il 7,50 e il 7,75% in linea con i comparable la società di traghetti norvegesi che un anno fa ha collocato un bond al 7,5 per cento.

L’operazione è stata gestita da Goldman, Jp Morgan, UniCredit e come bookrunning da Banca Imi, Banca e Jefferies al termine di un roadshow di tre giorni. Il collocamento arriva al termine di un roadshow tra Milano, Londra, Parigi e Francoforte. 

Obiettivo dell’emissione del bond, assieme a un prestito bancario da 260 milioni di euro ottenuto dalla società, è il rifinanziamento del debito esistente a livello di gruppo sia per Mobyline sia per Tirrenia quest’ultima acquisita lo scorso anno dal gruppo Onorato.

Il rating assegnato al bond è un notch superiore a quello assegnato alla società (B+ S&P e BA3 per Moody’s) perché il bond vanta garanzie reali rappresentate dai traghetti del gruppo. Nell’assegnare il rating, Moody’s ha spiegato che “il giudizio riflette il buon posizionamento di mercato della compagnia sui trasporti commerciali e sui traghetti nel Mediterraneo, combinato con la buona visibilità sui ricavi e una generazione di cassa positiva». Allo stesso tempo, secondo Moody’s, va tenuto conto che la compagnia dipende strettamente dall’economia italiana e il suo business è legato alla volatilità del prezzo del carburante». 

Moby Lines colloca un bond high yield da 300 milioni

Financecommunity.it

Lanciata nel maggio 2014, la testata si rivolge a bankers, fondi di private equity, operatori del real estatee SGR.
La testata, al livello di contenuti, si focalizza sul mercato finance, ovvero sugli spostamenti e cambiamenti di poltrona, le operazioni e relativi advisors, piuttosto che su approfondimenti e dati analitici sull’evoluzione del mercato.
 
Financecommunity.it ha visto crescere molto rapidamente il numero di lettori e di professionisti che intervengono e danno il loro contributo.
 

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC srl – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.

Copyright 2021 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram