giovedì 28 mag 2020
HomeCorporate Finance/M&AOpcapita cede Ham Holy Burger ai fondatori di Rossopomodoro

Opcapita cede Ham Holy Burger ai fondatori di Rossopomodoro

Opcapita cede Ham Holy Burger ai fondatori di Rossopomodoro

La catena italiana di hamburgerie Ham Holy Burger passa di mano. Il gruppo Sebeto, la società che gestisce anche le catene di ristoranti a marchio Rossopomodoro, Anema&Cozze e Rossosapore che è controllata dal fondo di private equity britannico OpCapita, ha ceduto il noto brand a Franco Manna (nella foto) e Giuseppe Montella, i due dei fondatori della catena italiana di pizzerie Rossopomodoro.

Ham Holy Burger è nato nel 2011 a Milano e conta dieci punti vendita in Italia – Milano, Roma, Genova, Serravalle Scrivia e Castel Romano – e uno in Gran Bretagna. Ora l’obiettivo è aprire nuovi locali appena il settore della ristorazione sarà in grado di ripartire quando l’emergenza coronavirus rientrerà.

Opcapita aveva acquisito il gruppo Sebeto nel marzo 2018, il suo primo investimento in Italia attraverso il fondo OpCapita Consumer Opportunities Fund II. Ora la cessione di Ham che secondo Pambianco è motivata dalla volontà del fondo di rafforzare il marchio Rossopomodoro e di focalizzarsi in generale sul business della pizza.

 

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.