venerdì 24 nov 2017
HomeIPO (De-listing/Dual-listing)Snapchat conquista il mercato e da lezioni di investor relations

Snapchat conquista il mercato e da lezioni di investor relations

Snapchat conquista il mercato e da lezioni di investor relations

Snapchat, la app che consente di registrare e condividere video e foto in tempo reale e che si è quotata alla Borsa di New York lo scorso 2 marzo, fa di nuovo scuola.  Il gruppo fondato e guidato da Evan Spiegel e Bobby Murphy, tramite il veicolo Snap Inc, ha raccolto 3,4 miliardi di dollari con l’Ipo, vendendo azioni a 17 dollari l’una, per una valutazione di 24 miliardi di dollari che dopo il primo giorno di quotazione è salita a oltre 33 miliardi, includendo tutte le categorie di azioni e opzioni sottostanti.

Il suo business, che unisce alla praticità di una app anche l’immediatezza della fotografia e del video con le caratteristiche di un social network (condivisione, comunità, partecipazione), è piaciuto al mercato non solo perché innovativo, ma anche per come è stato comunicato agli investitori.

Per presentare la società durante il roadshow, Spiegel e soci non hanno infatti messo sul tavolo prospetti di centinaia e centinaia di pagine o presentazioni power point piene di testo, come spesso accade nei roadshow finanziari. Hanno invece proiettato un video, della durata di 35 minuti, e hanno creato un sito ad hoc – ora disattivato – dedicato all’offerta azionaria, dove si racconta l’azienda e il business in funzione dell’Ipo. 

L’obiettivo del social network, oltre che di trovare investitori, è stato anche quello di coinvolgere un pubblico sempre più vasto e di renderlo partecipe anche in situazioni complesse come una quotazione. Per raggiungerlo Snapchat ha trovato un modo per comunicare concetti finanziari in maniera semplice e comprensibile attraverso un linguaggio che unisce l’immediatezza del video con le storie e le testimonianze dei protagonisti dell’azienda.

Qualcosa che si allontana molto dai tradizionali metodi di investor relations che siamo abituati a vedere e per i quali, forse, è arrivato il momento di ripensarsi.  

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.