Symphonia sgr, entra il nuovo cda

Si è insediato il nuovo consiglio di amministrazione di Symphonia SGR. Per il prossimo triennio il consiglio sarà presieduto da Nicola Rossi, mentre le deleghe esecutive sono state assegnate a Sergio Vicinanza (nella foto).

Nicola Rossi, titolare della cattedra di Economia Politica all’Università di Tor Vergata a Roma, ha lavorato presso il Servizio Studi della Banca d’Italia e la Divisione Affari Fiscali del Fondo Monetario Internazionale. È stato consigliere del presidente del consiglio tra il 1998 e il 2000, e successivamente eletto prima alla Camera dei Deputati, poi al Senato della Repubblica. Tra gli incarichi ricoperti nel settore privato si ricorda quello di Presidente del Consiglio di Sorveglianza della Banca Popolare di Milano, nel 2016.

Per Sergio Vicinanza, prima capo della Finanza e poi come responsabile della Direzione CIB di Mps e amministratore delegato di MPS Capital Service Banca per le Imprese, l’incarico rappresenta un ritorno nel mondo dell’asset management, avendo ricoperto la stessa carica per un lungo periodo dalla fine degli anni ’90, in Epsilon SGR, società fondata con l’attuale presidente di Quaestio SGR Alessandro Penati.

A completamento del Consiglio di Amministrazione di Symphonia sono stati nominati Alessandra Viscovi, Massimo Paolo Gentili e Pierluigi Molajoni.

Rossi, Molajoni e Viscovi sono in possesso dei requisiti di indipendenza previsti dal protocollo di autonomia di Assogestioni.

Tali nomine vanno a rafforzare la struttura di Symphonia sgr, società controllata da Banca Intermobiliare, nel più ampio quadro di rilancio e riposizionamento di BIM nella fascia alta del mercato del Private Banking italiano, soprattutto considerando la possibile messa sul mercato della banca da parte di Veneto Banca in vista della fusione tra Banca Popolare di Vicenza.

 

Symphonia sgr, entra il nuovo cda

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram