Ubi, il risultati del primo trimestre. Il commento di Massiah

Ubi Banca ha chiuso il primo trimestre del 2016 con un utile consolidato sotto le stime degli analisti a 42,1 milioni di euro, in calo del 44,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Il risultato, si legge nella nota, risente del costo per il contributo al fondo di risoluzione unico, non presente nel primo trimestre del 2015 (pari a livello netto a 21,1 milioni) e, dal punto di vista della gestione operativa, del calo del margine di interesse e soprattuttto delle attività di trading, compensato in parte dalle minori rettifiche. Il consensus degli analisti pubblicato sul sito dell’istituto indica un utile netto di 46 milioni di euro.  I ricavi sono scesi a 772,9 milioni da 866 milioni.

Più nel dettaglio, il margine di interesse ha registrato una contrazione su anno del 10% a 387,6 milioni (+0,6% su trimestre) anche per il calo della componente legata ai titoli di stato, mentre le commissioni nette sono lievemente scese dell’1,2% a 337,1 milioni. Il risultato della finanza mostra un forte calo di quasi il 73% a 15,7 milioni.

L’intervista al consigliere delegato di UBI Banca Victor Massiah sui risultati trimestrali:

[video:https:/www.youtube.com/watch?v=gOLQf-C3LSU&feature=youtu.be width:400 height:400 align:center autoplay:1]
Ubi, il risultati del primo trimestre. Il commento di Massiah

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram