Prima operazione di cessione di due immobili tramite blockchain

Investi Re, Realhouse e Immobiliare Casati hanno acquisito tramite la blockchain Ethereum due palazzine a Roma, che costituivano la garanzia di un credito deteriorato vantato da Unicredit.

Si tratta della prima operazione in Italia di questo tipo è stata realizzata attraverso la creazione di un equity token della società Immobiliare Casati, denominato Rhc1 e legato al sottostante immobiliare composto da due palazzine site in Roma.

La blockchain è intervenuta in due macro-fasi, prima per la creazione del “passaporto digitale” dell’operazione che “certificava” gli npl originati da banca Unicredit, fino ai dettagli dell’immobile e del veicolo che condurrà l’operazione e in secondo luogo con la creazione dell’equity token Rhc1, in favore dei soci, legati a tutte le informazioni precedenti e programmati secondo gli accordi previsti nei patti parasociali.

Con l’operazione sono stati raccolti 3 milioni di euro da due investitori. Il credito originario era di 4 milioni di euro lordi e il Roe atteso per gli investitori è del 15%.

Fondata dal ceo Lorenzo Rigatti, Davide Baldi, Alfredo Malgrati, Fabio Pacchioni e Rossano Petrucci, Realhouse è una startup fintech che sta lavorando a una tecnologia in grado di sezionare in token immobili e di incorporare quelle unità in security token da offrire agli investitori, i quali una volta ottimizzati potranno a loro volta scambiarli sul mercato secondario.

 

Prima operazione di cessione di due immobili tramite blockchain

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram