Unione Fiduciaria annuncia nuove acquisizioni e prosegue la crescita interna

Unione Fiduciaria chiude il 2015 raggiungendo “con successo” i propri obiettivi e punta a continuare a crescere anche per linee esterne.

Il gruppo, l’anno scorso, ha infatti concluso delle acquisizioni quali ad esempio il ramo d’azienda relativo all’attività di fiduciaria statica di UBI Fiduciaria, compresi mandati fiduciari che generano masse per circa 1 miliardo di euro. Il gruppo ha anche messo a punto l’offerta per Fiducia SpA, la fiduciaria della Cassa di Risparmio di S. Miniato. A queste operazioni va aggiunta quella recentissima di ISTIFID (oltre tre miliardi di masse amministrate) con la quale Unione Fiduciaria è riuscita a superare i 19 miliardi di masse amministrate. 

Altre acquisizioni, ha annunciato il direttore generale Filippo Cappio, ci saranno nei prossimi mesi, per una strategia m&a che si affianca alla spinta interna al business.  che ha visto, oltre a una ulteriore razionalizzazione della struttura e a investimenti nell’innovazione tecnologica, anche un maggiore impegno nelle attività messe a punto per offrire supporto ai clienti che hanno aderito alla Voluntary Disclosure.

“Abbiamo mantenuto e per certi versi superato gli obiettivi che ci eravamo dati all’inizio di questo esercizio – ha detto Cappio -. All’esterno abbiamo operato con determinazione per individuare delle opportunità d’investimento che consolidassero la nostra leadership così si sono concluse importanti acquisizioni e altre confidiamo di comunicarle nei prossimi mesi”.

Contestualmente, cresce anche l’area Consulenza banche e intermediari finanziari che ha visto l’esercizio 2015 chiudersi con una crescita superiore al 12% del fatturato dell’area, grazie anche al lancio del nuovo applicativo Comunica Whistleblowing funzionale alla gestione dei nuovi adempimenti introdotti nel luglio scorso dalla Banca d’Italia.

L’Assemblea dei soci di Unione Fiduciaria ha provveduto a nominare i componenti dell’Organo Amministrativo per il triennio 2016-2018. Alla presidenza è stato confermato Roberto Ruozi. Vicepresidenti sono stati nominati Francesco Venosta, presidente di Banca Popolare di Sondrio e  Alessandro Vandelli, amministratore delegato di Banca Popolare dell’Emilia Romagna.

Unione Fiduciaria annuncia nuove acquisizioni e prosegue la crescita interna

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram