Accuracy e ANDAF premiano i CFO dell’anno in collaborazione con Borsa Italiana ed Elite

Sono stati consegnati i riconoscimenti del CFO Award, il premio italiano dedicato ai direttori amministrativi e/o finanziari che si sono distinti per qualità, intuizione, professionalità e spirito di squadra, valori che hanno caratterizzato l’attività di Romano Guelmani, a cui il premio è dedicato. Il CFO Award, giunto alla quinta edizione, è stato ideato da Accuracy (Independent international consulting firm) e ANDAF (Associazione Nazionale Direttori Amministrativi Finanziari) in collaborazione con Borsa Italiana ed Elite e la media partnership di Financecommunity.

Questo premio ha seguito negli anni l’evoluzione della figura del cfo, da semplice esperto delle funzioni di amministrazione finanza e controllo, a figura chiave con dimensione e focus strategico legato alla piena comprensione del business e del suo indirizzo rispetto al contesto di riferimento. I CFO hanno oggi di fronte grandi sfide: oltre ad assicurare coerenza e correttezza delle rappresentazioni aziendali, agiranno sempre più da abilitatori di conoscenze, da partner privilegiati dell’imprenditore, intercettando le esigenze degli investitori sempre più attenti alle tematiche dello sviluppo etico e sostenibile.

I vincitori:

  • Giuseppe Pinto, group coo e cfo di Trussardi, per la categoria società non quotate per aver saputo gestire un significativo e complesso processo di turnaround della società, guidandola e innovandola attraverso nuovi processi produttivi ed organizzativi, nonché valorizzando e motivando le risorse disponibili.
  • Marcello Biroli, cfo di CESI, per la categoria società Elite, per aver gestito una complessa acquisizione e il successivo processo di integrazione della target e delle sue controllate internazionali in un momento di limitata disponibilità di risorse e grandi difficoltà date dalla pandemia, agendo come principale attore nella ricerca di finanza (strutturazione del loan agreement per 140 milioni di euro) e nell’ottimizzazione dei processi, armonizzando le differenti culture esistenti nei vari paesi dimostrando di saper organizzare, anche se a distanza, gruppi di lavoro coesi e orientati agli obiettivi.
  • Federico Bolcato, cfo di Gibus, per la categoria società quotate all’AIM per aver gestito brillantemente il processo di quotazione al segmento AIM a fianco della famiglia Bellin e per aver colto l’opportunità offerta dall’Ecobonus attraverso la cessione fiscale del credito, a cui hanno aderito oltre l’85% dei GIBUS Atelier in Italia, facendosi carico della successiva cessione al mondo bancario attraverso specifici accordi quadro sottoscritti.
  • · Paolo Rundeddu, group cfo di Falck Renewables, per la categoria società quotate sull’MTA per aver coordinato l’emissione di un senior unsecured unrated equity-linked green bond definito come “the first green convertible bond ever issued in Italy” contribuendo alla diffusione di una cultura sostenibile nelle varie aree geografiche in cui opera la Società.

Quest’anno sono inoltre stati consegnati due riconoscimenti speciali:

  • Alessandra Genco, cfo di Leonardo, vince il Premio ESG, per aver impresso nuovo dinamismo e una significativa spinta al perfezionamento dei processi di integrated reporting in un business poliedrico e altamente tecnologico come quello di Leonardo. Lo sviluppo di una visione integrata di tutti i capitali – umano, finanziario, tecnologico e intellettuale, manifatturiero, relazionale e ambientale – che Leonardo gestisce, protegge e valorizza, sulla base del modello dell’IIRC, e l’utilizzo di metriche misurabili, di tipo generic e sector specific, consentono di mettere in connessione le performance finanziarie con le informazioni ambientali, sociali e di governance in modo sinergico, supportando la capacità dell’azienda di creare valore a beneficio di tutti gli stakeholder. Un percorso che ha consentito a Leonardo di dimostrare una significativa energia e capacità di innovazione tali da essere inserita come Industry Leader nei più importanti indici e riconoscimenti di sostenibilità al mondo, tra cui i Dow Jones Sustainability Index e la A List di CDP sul climate change.
  • Cristiano Spelta, cfo di e-Novia vince il Premio Innovation, per la raccolta di oltre 21 milioni di euro di funding pur nel pieno dell’evento pandemico, conducendo la più importante operazione in Italia per capitali raccolti tramite Equity Crowdfunding, consentendo il supporto alla crescita di 24 imprese innovative italiane. e-Novia la Fabbrica di Imprese, dove una miscela di imprenditorialità, competenze tecnico scientifiche, processi industriali, relazioni con università e partner commerciali stimolano la continua nascita di idee e trasformano prodotti e tecnologie innovative in imprese. 
Accuracy e ANDAF premiano i CFO dell’anno in collaborazione con Borsa Italiana ed Elite

redazione@lcpublishinggroup.it

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram