venerdì 03 apr 2020
HomePrivate EquityAlcedo acquista la maggioranza di Agrimaster. Tutti i protagonisti

Alcedo acquista la maggioranza di Agrimaster. Tutti i protagonisti

Alcedo acquista la maggioranza di Agrimaster. Tutti i protagonisti

Alcedo SGR, attraverso il Fondo Alcedo IV, ha investito 13,3 milioni per una quota di maggioranza del capitale sociale di Agrimaster, società attiva nella progettazione, produzione e commercializzazione di macchinari e attrezzature per il settore agricolo, dedicate principalmente alla preparazione ed al trattamento del suolo, ceduta da B4 Holding I – SICAF gestita da B4 Investimenti SGR – che la deteneva dal settembre 2014.

Luciano Paiola, Presidente e Amministratore Delegato, nonché azionista di Agrimaster, rimarrà alla guida dell’azienda, confermando così il suo pieno coinvolgimento nella gestione dell’attività.

Con un fatturato consolidato pari a circa 27 milioni e una quota di export pari a quasi l’80%, Agrimaster, fondata nel 1984, e la sua controllata Breviglieri operano attraverso due impianti produttivi in Italia a Molinella (BO) e a Nogara (VR). 

Per Alcedo si tratta invece del quinto investimento con il Fondo Alcedo IV, avente una dotazione di 195 milioni, la cui raccolta è stata completata a maggio 2016. Alcedo sosterrà Agrimaster nella propria strategia di ulteriore espansione geografica e commerciale, da attuarsi sia per linee interne che mediante ulteriori acquisizioni strategiche in Italia ed all’estero.

Per B4 Investimenti SGR si tratta del primo disinvestimento di B4 Holding I, SICAF avente un commitment di 30 milioni, messo a disposizione da investitori privati italiani e internazionali nell’ambito dei due round di raccolta completati tra il 2012 ed il 2014 e a oggi in buona parte investito. 

Per Alcedo l’operazione è stata condotta dai Partner Maurizio Tiveron (nella foto) e Michele Gallo, nonché da Alessandro Zanet (Senior Investment Analyst) e Gioia Ronchin (Investment Analyst). Alcedo è stata assistita da Alberto Galliani e da Massimo Agnello di KPMG si sono occupati rispettivamente delle Due Diligence finanziaria e fiscale. Infine Francesco Scorza di Bain&Company Italy ha svolto la Business Due Diligence.

Per B4 Investimenti SGR l’operazione è stata condotta da Fabrizio Baroni (Managing Partner), Beniamino Viscogliosi (Principal), Luca Amedeo Masobello (Associate) e Tristano Pinter (Analyst).

B4 Investimenti SGR è stata assistita nell’ambito del processo M&A dall’advisor finanziario Alantra, con il team composto da Lorenzo Astolfi (Managing Director e CEO), Marcello Rizzo (Managing Director), Vincenzo Cuccorese (Associate) e Marzia Cormun (Analyst). La vendor due diligence è stata condotta con l’assistenza di PwC, con Federico Mussi (Partner), Luciana Sist  (Director) ed Emma Giorgi (Manager), per gli aspetti contabili e finanziari  

L’operazione è stata finanziata da BPER Banca come Bookrunner, Mandated Lead Arranger e Banca Agente, e Interbanca come Mandated Lead Arranger. Per BPER ha agito un team guidato da Michele Fracassini come responsabile con Stefania Garofalo, nonché Marcantonio Lucifero per gli aspetti legali.

Per Interbanca hanno agito Cataldo Conte, Antonella Logoluso e Fabio Greco.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.