sabato 31 ott 2020
HomePrivate EquityAlcedo compra da Progressio Duplomatic Oleodinamica

Alcedo compra da Progressio Duplomatic Oleodinamica

Alcedo compra da Progressio Duplomatic Oleodinamica

Alcedo SGR, attraverso il Fondo Alcedo IV, ha acquisito la  maggioranza del capitale sociale di Duplomatic Oleodinamica, società attiva nella progettazione, produzione e commercializzazione di valvole, cilindri, pompe e sistemi per l’oleodinamica, nonché di prodotti per il mercato dell’elettromeccanica, per 27 milioni di euro.

Alcedo ha rilevato la partecipazione da Progressio, che la deteneva dal 2013 attraverso il Fondo Progressio Investimenti II. Con l’ingresso del fondo, Roberto Maddalon, Amministratore Delegato e azionista (unitamente a Francesco Ferrari, CFO del Gruppo, e ad altri manager) di Duplomatic Oleodinamica, rimarrà alla guida dell’azienda, divenendone anche presidente.

Con un fatturato di circa 70 milioni, Duplomatic Oleodinamica opera attraverso cinque siti produttivi in Italia, uno negli Stati Uniti ed uno in Cina. Il gruppo è stato fondato nel 1952 come sviluppatore di sistemi meccanici per macchine utensili e successivamente negli anni sessanta si è specializzato nella produzione e vendita di componenti e sistemi oleodinamici per il settore industriale. Più recente è l’ingresso nel promettente mercato degli attuatori elettrici.

Per Progressio si tratta del quarto disinvestimento del Fondo Progressio Investimenti II, avente una dotazione di 205 milioni; recentemente Progressio ha lanciato la raccolta del nuovo fondo Progressio Investimenti III, con un target a 225 milioni, mentre per Alcedo è il quarto investimento con il Fondo Alcedo IV da 195 milioni, la cui raccolta è stata completata a maggio 2016. Alcedo, in particolare, si impegna a sostenere Duplomatic Oleodinamica nella propria strategia di espansione geografica e commerciale, da attuarsi sia per linee interne che mediante ulteriori acquisizioni strategiche in Italia ed all’estero.

“Duplomatic rappresenta uno dei tipici investimenti di Progressio: una azienda con grandi potenzialità ed un solido management team, che abbiamo contribuito a riposizionare da follower ad innovator grazie alla costruzione di un team di R&D di 40 persone e che abbiamo sostenuto nella strategia di crescita anche per linee esterne condivisa, con 4 acquisizioni oltre all’apertura di un nuovo stabilimento in Cina” – ha commentato Alessandro d’Arco, l’Investment Director che ha seguito direttamente l’investimento per Progressio.

Per Alcedo l’operazione è stata condotta dai Partner Michele Gallo (nella foto) e Marco Guidolin. Alcedo è stata assistita da Deloitte per le Due Diligence finanziaria e fiscale.

Per Progressio l’operazione è stata condotta dal Managing Partner Filippo Gaggini e dall’Investment Director Alessandro d’Arco mentre Lorenzo Astolfi, Marcello Rizzo, Andrea Baglioni e Vincenzo Scotto di Alantra sono stati Advisor finanziari. EY ha svolto la Financial Vendor Due Diligence, mentre LTP – Long Term Partners si è occupata della Business Vendor Due Diligence.

L’operazione è stata finanziata da UniCredit come Sole Bookrunner, Mandated Lead Arranger e Banca Agente, e Banco BPM S.p.A., Crédit Agricole Cariparma e Interbanca S.p.A. come Mandated Lead Arranger.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.