ARKIOS CON BIMBO STORE CEDUTA A GIOCHI PREZIOSI

È Arkios Italy l'advisor finanziario che ha seguito Bimbo Store, acquisita da Giochi Preziosi per 30 milioni. A curare la due diligence per il gruppo di Enrico Preziosi (nella foto) è stata Deloitte e l'atto formale di acquisizione è previsto per il 15 dicembre.

L'interesse del colosso dei giocattoli per i negozi di Bimbo Store è motivato dalla formula di management e gestione del gruppo, che in pochi anni è passato da un fatturato di 25 milioni di euro, nel 2011, agli attuali 100 milioni. Segno di un format vincente che è piaciuto al gruppo Preziosi, e che è funzionale in vista della seconda fase del progetto, ovvero la creazione di una nuova holding dei giocattoli che racchiuda Toys Center, Bimbo Store e Prenatal e nella quale i soci di Bimbo Store reinvestiranno e saranno parte integrante. L'accordo preliminare tra Giochi Preziosi e la famiglia Catelli, azionista del gruppo Artsana che controlla Prenatal, sarebbe stato firmato in questi giorni. Ora è soggetto all'attività di due diligence e verrà concretizzato nei primi mesi del 2015.

La newco, uno dei maggiori gruppi europei del settore, con un fatturato attorno agli 800 milioni di euro, comprenderà quindi i 130 Toys Center in Italia, i 20 negozi Bimbo Store e i 250 negozi Prenatal e sarà presente in Italia e in Francia.

Alla fine di questo processo la nuova società sarà guidata dall'attuale amministratore delegato di Bimbo Store Mirko Favari e controllata in modo paritetico da Giochi Preziosi e da Artsana. Quest'ultima, con 1,2 miliardi di fatturato, è uno dei giganti italiani nei prodotti per l'infanzia: controllata dalla famiglia Catelli (Enrico, Michele e Francesca) e guidata da Claudio DeConto, ha nel suo portafoglio i marchi Chicco, Lycia, Pic Indolor e Prenatal.

ARKIOS CON BIMBO STORE CEDUTA A GIOCHI PREZIOSI

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram