Azimut incrementa la raccolta e si rafforza in Brasile

Cresce la raccolta per Azimut, che nel frattempo continua nella sua espansione internazionale e in particolare in Brasile.

A luglio il gruppo fondato da Pietro Giuliani (nella foto) ha registrato afflussi netti per 371 milioni di euro, segnando una raccolta netta da inizio anno a quota 3,8 miliardi e il totale delle masse gestite a  47,5 miliardi. Il risultato, ha spiegato l’amministratore delegato Sergio Albarelli, “deriva dalla crescita organica della Rete, che oltre ai Pir avrà a disposizione nei prossimi mesi nuove soluzioni innovative anche legate al mondo del non quotato su cui abbiamo rafforzato le nostre competenze con la recente acquisizione dell’intero capitale di Futurimpresa Sgr”

La società ha inoltre ottenuto dalle autorità locali l’autorizzazione per assumere il controllo di FuturaInvest Dtvm, un’istituzione finanziaria autorizzata alla distribuzione di prodotti di investimento nel Paese. Nel Paese sudamericano Azimut gestisce masse per circa 8,6 miliardi di real (2,3 miliardi di euro) attraverso Az Quest e Azimut Brasil Wealth Management, con una crescita del 160% rispetto alle masse acquisite nelle altre joint ventures.

Azimut incrementa la raccolta e si rafforza in Brasile

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram