Banco Desio, Credimi e Jointly insieme per credito pmi e welfare aziendale

Banco Desio e il digital lender Credimi rafforzano la partnership attraverso un nuovo plafond da 50 milioni di euro destinati al finanziamento di piccole e medie imprese nelle regioni in cui è presente l’istituto (Abruzzo, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Umbria e Veneto). I finanziamenti, coperti al 90% dal Fondo di Garanzia, saranno erogati alle imprese attraverso la piattaforma digitale Credimi.com. Il digital lender italiano grazie a questa cartolarizzazione porta il totale della raccolta a 670 milioni di euro negli ultimi 12 mesi.

I finanziamenti erogati da Credimi, con durata di 5 anni, di cui il primo anno di preammortamento con inizio di rimborso previsto dal 2022, sono disponibili per piccole e medie imprese con almeno 50mila euro di fatturato che siano società di capitali (SPA, SRL) con almeno due bilanci depositati, società di persone (SAS e SNC) o ditte individuali con almeno due dichiarazioni fiscali. La procedura, completamente digitale, è disponibile al sito www.credimi.com.

Contestualmente, è stata predisposta in partnership con Jointly (piattaforma che offre servizi di people caring acquistabili tramite una piattaforma digitale) una ulteriore iniziativa per supportare i giovani imprenditori e le imprenditrici ad entrare nel mondo welfare. Per 120 imprese giovanili e femminili, che hanno ottenuto la proposta di finanziamento tramite la piattaforma Credimi e che sceglieranno di diventare clienti di Banco Desio, grazie alla partnership con Jointly, sarà disponibile un voucher del valore di 500 euro da spendere sui servizi welfare legati alla genitorialità, all’assistenza familiare, ai caregiver, ai servizi wellbeing e corsi formazione ed ulteriori 200 euro di sconti e accesso alla piattaforma.

Banco Desio, Credimi e Jointly insieme per credito pmi e welfare aziendale

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram