Bpm cede il suo 20% di Wise sgr ai soci

Banca Popolare di Milano ha ceduto la sua quota del 20% del capitale di Wise sgr ai manager-soci.

A controllare la società di gestione di fondi di private equity sono ora i fondatori Paolo Gambarini (nella foto) e Michele Semenzato con il 20% ciascuno; seguiti da Valentina Franceschini e Stefano Ghetti ognuno con l’8%; da Fabrizio Medea e Roberto Saviane ciascuno con il 14%; mentre la stessa Wise detiene azioni proprie per il 16% del capitale.

Bpm era socio di Wise sgr per effetto dell’acquisizione che nel settembre 2005 la sgr aveva fatto delle attività di private equity della banca e quindi a seguito della fusione per incorporazione di BPM Private Equity sgr in Wise sgr. Con l’accordo, la Bpm aveva anche sottoscritto 40 milioni di euro del fondo Wisequity II, di cui era diventato uno degli sponsor rilevanti, insieme al gruppo De Agostini e a Federmacchine (Federazione Nazionale delle associazioni di beni strumentali). 

Bpm cede il suo 20% di Wise sgr ai soci

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram