Carige rifiuta l’offerta di Finnat e si tiene Cesare Ponti

Banca Carige ritira dal mercato la Cesare Ponti, messa in vendita lo scorso inverno, e rifiuta l’offerta da 40 milioni di euro presentata a marzo da Banca Finnat.

Lo rende noto il gruppo guidato da Cesare Castelbarco Albani (nella foto) in un comunicato, specificando che «valutata l’importanza di valorizzare adeguatamente l’attività nel private banking usufruendo del marchio Banca Cesare Ponti, ha deliberato di non accettare l’offerta» di Finnat, il gruppo comunica di «non considerare più Banca Cesare Ponti. tra gli asset in vendita, confermando la stessa nell’ambito del perimetro del Gruppo Banca CARIGE, con l’obiettivo di meglio definire lo sviluppo di un suo ruolo quale banca private del Gruppo».

Prosegue, invece, la trattativa con Apollo per la cessione della società di credito al consumo Creditis Servizi Finanziari S.p.A.

 

Carige rifiuta l’offerta di Finnat e si tiene Cesare Ponti

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram