Cassiopea ed Ethica nel passaggio di Luxy a HAT Holding

Affiancata da Cassiopea Partners, HAT Holding ha acquisito per 5 milioni di euro l’intero capitale di Luxy, società con sede a Lonigo (Vicenza), impegnata nella produzione e commercializzazione di sedie di design, assistita da Ethica Corporate Finance.

A vendere sono stati la famiglia Marchesini (20%) e i fondi di Opera sgr (72,7%) e Quadrivio sgr (7,3%), subentrati nel 2011 rispettivamente ai fondi di Cape Natixis sgr e Fondamenta sgr.

Nel dettaglio, HAT ha finanziato il management buyout della società, con i nove top manager, riuniti nella holding Dtl e guidati dal presidente e amministratore delegato Libero Gregoletto, che hanno reinvestito per il 4%. Il debito a sostegno dell’acquisizione è stato erogato da Banca Mps.

Nata nel 1976, Luxy fattura oggi circa 9 milioni di euro, di cui il 65% all’estero, con un margine di ebitda del 12% e una posizione finanziaria netta positiva peri 1 milione di euro.

Ora HAT avrà il compito di accelerare lo sviluppo internazionale dell’azienda, sia per linee interne sia tramite acquisizioni qualora ci fossero opportunità interessanti su indicazione del management team.

Per Cassiopea Partners ha agito il partner Marco Anghileri (nella foto), mentre per Ethica Corporate Finance l’ad Cosimo Vitola assieme con Giorgio Carere

Cassiopea ed Ethica nel passaggio di Luxy a HAT Holding

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram