Clearwater International nella cessione di Walcor a JP Morgan AM e Invitalia

Una storia a lieto fine quella della Walcor di Cremona, assistita da Clearwater International che, dopo un periodo di grandi difficoltà, ora potrà contare sul supporto del colosso americano JP Morgan Asset Management – Global Special Situations Group e di Invitalia, l’Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa del Ministero dell’Economia, gestrice del Fondo di salvaguardia dei livelli occupazionali per le aziende in crisi, tra le prime operazioni in Italia.

Dopo aver raccolto il consenso di quasi l’80% dei creditori, ivi compresa l’Agenzia delle Entrate che aveva espresso la propria adesione alla transazione fiscale, il Tribunale di Cremona il 6 febbraio 2022 aveva omologato il Concordato preventivo in continuità presentato dalla società nei primi mesi dello scorso anno, con l’assistenza dello Studio Aziendale Savi, Studio Tomasi e dell’Avv. Francesco Santangelo, sulla base di un piano di ristrutturazione del debito che avrebbe consentito un articolato progetto di rilancio elaborato dal Manager Attilio Capuano.

Nel 2020, dopo l’improvvisa scomparsa del fondatore ed in piena emergenza sanitaria, la società lottava per la sopravvivenza ed aveva presentato un concordato con riserva per contenere l’aggressione dei creditori e tutelare la continuità, valore da preservare anche a beneficio degli oltre centocinquanta dipendenti; in attesa di elaborare il piano concordatario aveva tempestivamente formulato la richiesta di intervento del Fondo di Salvaguardia dell’occupazione ai sensi dell’art. 43 del Decreto Rilancio, dopo aver ottenuto l’iscrizione nel Registro dei marchi storici, per scongiurare la chiusura e preservare i posti di lavoro.

Contemporaneamente era stato avviato un complesso processo di selezione di investitori a supporto della storica azienda del cioccolato, affidato a Clearwater International che aveva portato all’acquisizione di una prima proposta di ingresso nel capitale promossa da JP Morgan AM – mediante uno dei suoi fondi in gestione, assistiti da WAI Capital Management e Bonelli Erede – disponibile a sottoscriverne l’aumento e per consentire il salvataggio della società.

La richiesta di aiuto della società non ha lasciato indifferente Invitalia, gestrice del Fondo istituito dall’art. 43 del Decreto Rilancio, guidato da Paolo De Angelis, che si è immediatamente attivata per assicurare il sostegno all’azienda e, all’esito della verifica dei requisiti e della fattibilità del piano di rilancio, aveva deliberato il luglio scorso, il supporto finanziario di 10 milioni di euro, previsto dalla normativa, ripartiti tra aumento di capitale (3,6 milioni), finanziamento “quasi Equity” (per oltre 4,6 milioni) e contributi a fondo perduto nell’arco del triennio successivo (2 milioni) a tutela dell’occupazione.

Con l’omologa del concordato, il percorso è stato completato con la chiusura degli accordi preliminari per la sottoscrizione dell’intero importo di capitale da parte dei nuovi azionisti – il fondo in gestione di JP Morgan AM e Invitalia, assistita dallo Studio Orrick – ed il versamento di oltre 14 milioni di euro che, unitamente alle somme conferite dal socio Aldo Santini, fratello del fondatore, ed al finanziamento quasi equity di Invitalia consentiranno di anticipare i pagamenti ai creditori entro l’estate, rispetto ai cinque anni inizialmente previsti.

Un successo che testimonia come la passione e la determinazione dei vari attori coinvolti, in primis il socio uscente Aldo Santini ed il sostegno di investitori sia finanziari che istituzionali, unitamente alla serietà di un piano di ristrutturazione e di rilancio di un’azienda, possano assicurare una vita nuova ad un’azienda in crisi, diversamente destinata alla chiusura.

Da segnalare – comunica l’azienda – è anche il sacrificio dei lavoratori e degli innumerevoli creditori, che con la loro adesione hanno consentito di raggiungere eccezionali maggioranze di approvazione concordatarie, nonché il supporto del Tribunale di Cremona.

La WALCOR è stata fondata nel lontano 1954 per la lavorazione del cioccolato e occupa attualmente circa 150 lavoratori, numero che aumenta sensibilmente nel periodo stagionale di produzione delle famose uova di Pasqua e delle monete di cioccolato (leader a livello mondiale).

Dopo aver raggiunto fatturati di 60 milioni di euro, la Società aveva vissuto un trauma che ha rischiato di segnare profondamente la continuità produttiva, con la morte improvvisa del socio fondatore, imponendo una rivisitazione sia dell’intera organizzazione aziendale che della gestione dell’impresa nel suo complesso.

L’intervento di JP Morgan AM e di Invitalia confermano il grande valore e le potenzialità di un’azienda che, guidata dal manager Attilio Capuano e dal suo team, con Luigi Leonetti e Fabrizio Ceriotti, potrà assicurarsi il futuro che merita, quale ambasciatrice nel mondo di lavorazioni “Made in Italy” di eccellenza.

La WALCOR è stata assistita nell’operazione da Clearwater International in qualità di Advisor Finanziario con un team composto da Andrea Pagliara (nella foto a sinistra), Francesco Perrini (nella foto a destra) e Silvia Stricchi e dallo Studio Aziendale Savi per gli aspetti legati al concordato con un team composto da Daniela Savi e Davide Filadelfia.

Clearwater International nella cessione di Walcor a JP Morgan AM e Invitalia

eleonora.fraschini@lcpublishinggroup.it

Financecommunity.it

Lanciata nel maggio 2014, la testata si rivolge a bankers, fondi di private equity, operatori del real estatee SGR.
La testata, al livello di contenuti, si focalizza sul mercato finance, ovvero sugli spostamenti e cambiamenti di poltrona, le operazioni e relativi advisors, piuttosto che su approfondimenti e dati analitici sull’evoluzione del mercato.
 
Financecommunity.it ha visto crescere molto rapidamente il numero di lettori e di professionisti che intervengono e danno il loro contributo.
 

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

FINANCECOMMUNITY S.R.L. - Via Leone Tolstoi 10 - 20146 Milano–Tel.+39 02 36727659 - C.F./P.IVA 10160150966
REA 2510285 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.

Copyright 2022 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram