Covid-19, ecco C Heroes, call da 100mila euro per startup

B Heroes e Boost Heroes hanno lanciato C Heroes (Coronavirus Heroes), una call da 100mila euro per startup che possano contribuire ad affrontare l’emergenza da coronavirus Covid-19.

La call, si legge in un comunicato, è rivolta a tutte le startup già costituite al 15 marzo scorso e sarà aperta fino al 31 marzo o fino all’attribuzione dei 100mila euro.

Saranno valutati, man mano che saranno presentati, progetti di ogni genere e categoria, non solo sanitari. I primi ritenuti convincenti saranno immediatamente finanziati. L’obiettivo della call è “stimolare la creatività delle startup italiane che hanno ideato un prodotto, una tecnologia, un processo per affrontare la pandemia da nuovo Coronavirus“, hanno spiegato gli organizzatori.

Boost Heroes è il nuovo nome di Shark Bites, la holding costituita dagli investitori che ha partecipato al programma televisivo Shark Tank. I fondatori sono stati Luciano Bonetti (Foppapedretti), Gianluca Dettori (dPixel), Margherita Costanza (Macnil, gruppo Zucchetti), Giampietro Vigorelli (pubblicitario) e Fabio Cannavale (fondatore e amministratore delegato di lastminute.com). Boost Heroes ​vanta un capitale sociale superiore ai 10 milioni di euro e ha investito in più di cento startup negli ultimi quattro anni.

B Heroes è un programma di accelerazione, mentorship, investimento e comunicazione rivolto a startup ad alto contenuto di innovazione. È rivolto in particolare a giovani imprese per fornire sostegno finanziario, cultura imprenditoriale e visibilità, oltre ad aprire il mondo delle imprese tradizionali alla open innovation, favorendo l’interscambio tra “nuovi” e “vecchi” imprenditori.

Covid-19, ecco C Heroes, call da 100mila euro per startup

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram