Credit Agricole smobilizza uno stock di prosciutti Granarolo per 10 mln

Crédit Agricole Investment Bank ha avviato il primo veicolo chiamato Italstock dedicato al food per l’acquisto e valorizzazione di magazzini nel settore enologico e agroalimentare prodotti da eccellenze italiane.

Attraverso il veicolo, il gruppo francese, assieme a Granarolo, ha acquistato un magazzino di oltre 100 mila prosciutti in corso di stagionatura di origine tutelata “Prosciutto di Parma DOP” da Gennari Italia, società del gruppo Granarolo, specializzata nella produzione di salumi per un controvalore di circa 10 milioni. Acquisizione che permette al gruppo bolognese di ottimizzare la struttura finanziaria in vista di nuove operazioni di acquisizione soprattutto all’estero.

Negli ultimi anni infatti la soceità guidata da Giampiero Calzolari, con i suoi 1,078 miliardi di fatturato nel 2015, ha avviato una campagna acquisti di aziende soprattutto produttive in Italia e distributive all’estero di calibro medio-piccole, in particolare in Europa e Sud America. La strategia è quella di esportare le eccellenze del made in Italy ma senza rinunciare ai prodotti locali, infatti oltre ai 15 siti produttivi in Italia, Granarolo controlla 2 stabilimenti in Francia e Brasile, uno in Cile e Nuova Zelanda.Oggi nel portafoglio prodotti ci sono i Dop Parmigiano reggiano, aceto balsamico, pecorino toscano e sardo e pasta.

Il magazzino prosciutti, spiega il ceo di Crédit Agricole Giampiero Maioli (nella foto), “verrà gestito, in service, dalla controllata Italstock srl. In generale, questo strumento potrà essere utilizzato dai prodotti a lenta stagionatura, ma anche, per esempio, dal Parmigiano reggiano”.

 

Credit Agricole smobilizza uno stock di prosciutti Granarolo per 10 mln

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram