DoBank pronta a gestire 1,8 miliardi di npl di quattro banche greche

Il gruppo doBank, parte di Fortress, gestirà il portafoglio di credito non performing da 1,8 miliardi di euro lordi delle quattro banche sistemiche greche, cioè Alpha Bank, National Bank of Greece, Eurobank e Piraeus Bank.

Lo ha comunicato la società guidata dall’ad Andrea Mangoni (nella foto) che specifica che il portafoglio npe è costituito da crediti corporate riferibili a più di 300 debitori, aziende greche di piccole e medie dimensioni appartenenti a gruppi di aziende esposte ad almeno due delle quattro banche.

In base all’accordo e nel contesto del servicing framework già definito, doBank Hellas, branch locale del gruppo, gestirà le esposizioni condivise per conto delle banche, inclusa l’adozione delle rilevanti decisioni di credit management e l’implementazione di strategie efficaci di ristrutturazione e liquidazione.

La finalizzazione dell’accordo segna la conclusione di un processo di selezione estremamente competitivo, realizzato con criteri trasparenti, al quale hanno partecipato oltre 30 società di servicing internazionali. La dimensione del mandato, la sua rilevanza sistemica e la complessità operativa ne fanno il più importante contratto di servicing concluso ad oggi nel mercato greco; una tappa fondamentale per doBank ed il risultato di un’attenta pianificazione e collaborazione pionieristica tra le quattro Banche.

Con uno stock di NPE bancari di oltre 90 miliardi di euro ed un settore del servicing in rapida evoluzione, il mercato greco rappresenta una significativa opportunità per doBank, che ha costituito una branch locale, doBank Hellas, nell’aprile 2018 e impiega al momento più di 25 professionisti.

 

DoBank pronta a gestire 1,8 miliardi di npl di quattro banche greche

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram