EY con Impresoft nell’acquisizione di OpenSymbol e NextCrm

Impresoft, polo tecnologico controllato dal fondo Xenon Private Equity VII dal novembre 2019, la scorsa settimana ha acquisito le società vicentine OpenSymbol e NextCrm.

Fondata a Vicenza nel 2004 da Enrico Maggi e Stefano Bicego, OpenSymbol è attiva in progetti di consulenza in materia di customer relationship management.
NextCrm è un system integrator e fornisce inoltre consulenza specializzata sull’implementazione di Salesforce, soluzione di clouding per le aziende.

Il management delle società acquisite ha contestualmente reinvestito nel progetto Impresoft ed entrerà nel cda della capogruppo.

EY ha assistito Impresoft per i servizi integrati di due diligence finanziaria, con un team composto dal partner Marco Ginnasi (nella foto a sinistra) e dal manager Luca Locatelli, e di due diligence fiscale, con un team composto dall’associate partner Roberto De Bernardinis (nella foto a destra) e dal senior Francesco Nobili.

Una volta concluse le acquisizioni di OpenSymbol e NextCrm, Impresoft conterà oltre 3.500 clienti attivi, 600 dipendenti e un fatturato superiore ai 70 milioni di euro, rafforzando così la posizione tra i primari gruppi ICT in Italia.

EY con Impresoft nell’acquisizione di OpenSymbol e NextCrm

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram