Fineurop con Progressio nell’investimento in Garda Plast

Progressio sgr, attraverso il fondo Progressio Investimenti II, ha rilevato il 70% del capitale di Garda Plast, azienda attiva nella produzione di preforme in Pet per i settori delle acque minerali, soft drink e detergenza, con il restante 30% del capitale resterà in capo alla famiglia fondatrice nelle persone di Amos e Luca Tonoli.

L’operazione è stata finanziata da Credit Agricole Cariparma, in qualità di banca arranger e agente, e Banco Bpm.

Fineurop Soditic ha agito in qualità di debt advisor per l’acquirente. In particolare il team di Fineurop Soditic era composto da Umberto Zanuso (Partner, nella foto), Francesco Panizza e Michela Agostini.

Per Progressio il deal è stato condotto da  Filippo Gaggini, Alessandro Petraccia e Mattia Balagion.

La famiglia Tonoli è stata assistita da Antonio Gobbi di Gobbi e Associati quale financial advisor.

Nei dettagli del deal, Amos e Luca Tonoli manterranno le attuali responsabilità operative rispettivamente nell’area acquisti e produzione e nell’area commerciale mentre Massimo Cutolo entra in qualità di amministratore delegato, che a sua volta investirà direttamente nell’operazione.

Fondata nel 1996 dalla famiglia Tonoli e con sede a Polpenazze del Garda (Brescia), Garda Plast fattura oggi circa 40 milioni di euro, in linea con il 2015 quando aveva registrato 39,8 milioni di euro di ricavi, 4,7 milioni di ebitda e 18 milioni di debito finanziario netto.

Fineurop con Progressio nell’investimento in Garda Plast

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram