Gerardo Braggiotti entra nell’azionariato di Boost Heroes

Il fondatore di Banca Leonardo, Gerardo Braggiotti (nella foto), punta sul venture capital diventando azionista di Boost Heroes con una quota dell’1,3%. Il veicolo di investimenti è stato lanciato da Fabio Cannavale, fondatore di lastminute.com, insieme a altri 50 tra imprenditori e business angel.

Finora ha raccolto 70 milioni di euro investiti in circa 60 startup, con una preferenza per quelle digitali. Braggiotti è entrato in Boost Heroes attraverso la sua holding Gbh e l’ingresso si è concretizzato nel corso dell’ultimo aumento di capitale da sei a 11 milioni di euro, che il venture capital ha avviato lo scorso giugno e che si concluderà a luglio.

La quota più pesante di Boost Heroes è proprietà di Cannavale attraverso Vulcano che ha il 19,4%, segue Enriques Ferrante (anche azionista di Zanichelli) con l’8,4% , mentre quote minori sono nelle mani di Gianfranco Dentella di Azimut, di Gianluca Dettori di Primomiglio e della famiglia De Brabant.

Gerardo Braggiotti entra nell’azionariato di Boost Heroes

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram