Idea Real Estate in Borsa entro l’anno

Prima l’acquisto di un portafoglio di immobili Unicredit raccolti nel fondo Omicron Plus gestito da Idea Fimit per oltre 400 milioni di euro. Poi una serie di aumenti di capitale per complessivi 768 milioni di euro di cui 500 milioni al servizio dell’Ipo. Con questo programma delineato nel corso di un’assemblea la scorsa settimana e ricostruito da Radiocor, il gruppo De Agostini si sta preparando per portare in Borsa Idea Real Estate entro fine anno. 

La controllante, riporta l’agenzia, seguirà l’operazione da vicino partecipando alla sottoscrizione di azioni in sede di quotazione attraverso Dea Capital o altre società del gruppo con l’obiettivo di raccogliere più capitale possibile sul mercato.

In questo senso, il primo passo è stato individuare un portafoglio immobiliare che potesse consentire al progetto di partire e il fondo Omicron Plus è sembrato una valida soluzione. L’operazione messa a punto da Idea Real Estate che, recentemente, ha visto la nomina di Alessandro Pasquarelli (nella foto) come nuovo presidente e amministratore delegato della società, prevede che Idea Fimit, anch’essa sotto De Agostini, conferisca gli asset del fondo attraverso un aumento di capitale riservato da 267,7 milioni con relativo accollo dell’indebitamento. L’acquisizione è però condizionata alla quotazione di Idea Real Estate, attraverso cui la società, con i Global coordinator Unicredit e Deutsche bank, con un’offerta di 500 a 700 milioni, di cui 67,8 milioni di greenshoe.

Per quanto riguarda Idea Fimit, è previsto che la sgr aderisca al progetto sottoscrivendo un aumento di capitale riservato da 100 mila euro.

Idea Real Estate in Borsa entro l’anno

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram