Il P2P lending Smartika chiude un aumento di capitale da 3,72 milioni

Smartika, la piattaforma di social lending tra privati, fondata nel 2012 e presieduta dal banchiere Maurizio Sella (nella foto), ha concluso un aumento di capitale da 3,72 milioni di euro (che porta così il capitale a 4,52 milioni), sottoscritto dalla società di advisory londinese Hamilton Ventures, assieme a TP&Partners (holding di investimento fondata da EQValue e da Tommaso Pompei), all’investitore Luigi Cosenza e altri investitori privati.

Advisor finanziario dell’operazione è stato lo stesso Hamilton Ventures, mentre advisor legale è stato lo studio Ughi e Nunziante.

L’operazione ha richiesto l’autorizzazione da parte della Banca d’Italia poiché Smartika opera come Istituto di pagamento vigilato.

L’aumento di capitale della piattaofrma è stato anche l’occasione per la definizione e ufficializzazione della nuova governance di Smartika. Confermati il presidente Sella e l’amministratore delegato Luciano Manzo (ex presidente e e ceo di Experian Cerved, ex presidente di Inprendo spa e oggi consigliere di Holding Investimenti Industriali, H2i). Consiglieri di amministrazione sono Tommaso Pompei (ex ad di Wind, Tiscali e Vitrociset, oggi vicepresidente e ad di Boscolo Hotels), Gustavo Perrotta (ceo di Hamilton Ventures, ex manging director di Credit Suisse e Morgan Stanley), Pierluigi Loy Donà (fondatore di Foodinvest Partners srl e ad di Ziph srl, un azionista Smartika). Stephen Andrew Fitch (ad di Business Governance Solutions e cofondatore di IAG Group), Pierpaolo Guzzo (cofondatore di EQValue, ex PM&Partners, Sofipa, Mediocredito Centrale e Abn Ambro).

Dall’avvio dei lavori, la piattaforma ha erogato oltre 4.141 prestiti per un importo complessivo di quasi 21 milioni di euro, con 5.776 prestatori attivi e un fatturato nel 2015 di circa 300 mila euro (scarica qui il comunicato stampa). 

Il P2P lending Smartika chiude un aumento di capitale da 3,72 milioni

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram