mercoledì 14 nov 2018
HomeOPAIntermonte, Banca Profilo e Lazard nell’opa di Co-Val su Mittel

Intermonte, Banca Profilo e Lazard nell’opa di Co-Val su Mittel

Intermonte, Banca Profilo e Lazard nell’opa di Co-Val su Mittel

Progetto Co-Val, società che controlla il 38,853% di Mittel in seguito all’apporto di azioni da parte di Seconda Navigazione e Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, ha annunciato il lancio di un’Opa obbligatoria totalitaria su Mittel a 1,75 euro per azione.

L’Opa, spiega una nota dell’offerente, non è condizionata al raggiungimento di una soglia minima di adesioni e non è finalizzata al delisting. L’obbligo di promuovere l’offerta consegue al perfezionamento dei conferimenti di azioni in Co-Val effettuati da Seconda Navigazione (controllata da Blue Fashion, che fa capo a Franco Stocchi) e della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, già azionisti di Mittel con rispettivamente il 26,471% e il 12,382%. I due soci hanno sottoscritto un contratto di investimento e un patto parasociale.

L’offerta viene lanciata di concerto con Blue Fashion Group (che detiene direttamente anche lo 0,0735 del capitale di Mittel) e Franco Stocchi (con uno 0,046% diretto) e riguarda quindi 53.647.588 azioni, il 61,028% del capitale sociale di Mittel, per un controvalore massimo dell’offerta di 93,9 milioni. Gli altri azionisti con partecipazioni rilevanti sono l’Istituto Atesino di Sviluppo (9,501% del capitale) e il presidente e AD di Mittel Rosario Bifulco (7,663%). La società ha inoltre il 7,462% di azioni proprie.

Nell’operazione Progetto Co-Val è assistito da Intermonte SIM e Banca Profilo con il ruolo di co-advisor finanziari, con Intermonte che è anche intermediario incaricato del coordinamento della raccolta delle adesioni all’offerta.

In Mittel gli amministratori indipendenti hanno individuato Lazard quale advisor finanziario, incaricato di supportarli nella valutazione della congruità del corrispettivo dell’offerta

“L’Offerente intende perseguire l’obiettivo dell’aumento del valore, nel medio-lungo periodo, delle azioni dell’emittente”, spiega il comunicato, sottolineando che questo fine sarà perseguito attraverso la crescita, anche per linee esterne, delle attuali partecipate, nonché attraverso l’individuazione di nuove opportunità di investimento.

Il prezzo dell’offerta di 1,75 euro si basa su quello degli acquisti effettuati dalla Fondazione negli ultimi dodici mesi.

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.