Jp Morgan affianca Enel nell’offerta su Metroweb

È Jp Morgan l’advisor che sta affiancanto Enel nell’offerta per Metroweb, con l’obiettivo di fondere la realtà controllata da Cassa depositi e prestiti e F2i con Enel Open Fiber.

La società guidata da Francesco Starace (nella foto) ha infatti presentato ufficialmente ai due azionisti della società per le tlc una proposta per acquisire Metroweb che, nel dettaglio, viene valorizzata a 806 milioni. Ma non si tratta di un’offerta totalizzante.

La società elettrica vuole infatti mantenere nel capitale del veicolo i due partner, anche per condividere lo sforzo finanziario per sostenere il piano di investimenti per lo sviluppo della fibra ottica. In particolare, il controllo andrebbe a un nuovo veicolo a sua volta controllato pariteticamente tra Enel e Cdp, qualora F2i decidesse di uscire dalla partita. Tuttavia non questa uscita non è ancora sicura e al contrario l’ad di F2i, Renato Ravanelli, sarebbe interessato a restare nel business anche se tutto dipenderà dall’orientamento degli investitori presenti nei fondi di F2i.

Se questi decidesse restare della partita potrebbe avere una partecipazione nel capitale della società post merger attorno al 30-40%. In questo caso, Enel dovrebbe corrispondere solo il corrispettivo del 30% di Metroweb, circa 250 milioni, altrimenti la quota sarà maggiore.

Ora il 25 maggio prossimo è convocato anche il consiglio di amministrazione della Cassa depositi e prestiti, in cui l’ad Fabio Gallia porterà al vaglio dei consiglieri le due offerte, quella avanzata da Telecom e quella proposta da Enel. 

Jp Morgan affianca Enel nell’offerta su Metroweb

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram