Julius Baer vuole aumentare la quota in Kairos e accompagnarla in Borsa

Prendono forma gli estremi per il percorso di Kairos, la società di gestione guidata da Paolo Basilico (nella foto), verso la quotazione. Almeno in termini di azionariato.

La banca svizzera Julius Baer, azionista con il 19,9% del gruppo, ha infatti annunciato di essere in trattative per aumentare la propria partecipazione, con l’obiettivo di quotare successivamente una “adeguata minoranza” alla borsa di Milano. 

Julius Baer e Kairos Investment Management sono in partnership strategica dal novembre 2012, quando la sim italiana di Julius Baer è stata integrata in Kairos e l’istituto svizzero ha contestualmente rilevato il 19,9% della società. Il resto del gruppo è oggi in mano al fondatore e ad Basilico, che detiene il 37%, e a 18 partner.

Sul dossier della quotazione di Kairos, che a fine ottobre aveva un patrimonio gestito di 8 miliardi di euro, starebbero già lavorando alcune banche d’affari, fra le quali, si vocifera, Goldman Sachs ed Equita.

 

Julius Baer vuole aumentare la quota in Kairos e accompagnarla in Borsa

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram