LVenture nel finanziamento alla startup Filo

Filo, startup del settore IoT che realizza prodotti per aiutare le persone a rimanere accanto alle cose che amano, ha chiuso un’operazione da 2,5 milioni di euro articolata tra equity e strumenti di debito. La parte in equity è stata sottoscritta da LVenture Group, venture capital guidato da Luigi Capello (nella foto) assieme a Pi Campus, venture fund dedicato ai talenti, la società Al.Pe Invest e vari business angel.

Alla definizione dell’operazione per LVenture Group hanno contribuito Luigi Mastromonaco, Head of Investments & Portfolio Growth e Francesco Grassi, Investment Manager.

Con questa ultima operazione, Filo si conferma una delle aziende innovative più interessanti del panorama italiano. Fondata nel 2014 da Giorgio Sadolfo, Lapo Ceccherelli, Andrea Gattini e Stefania De Roberto, Filo è stata incubata da LUISS EnLabs, l’acceleratore d’impresa di LVenture Group e oggi lavora nel distretto Pi Campus.

L’azienda conta oltre 20 persone tra dipendenti e collaboratori e ha lanciato due prodotti Made in Italy, per hardware e software, all’interno del mercato IoT: Filo Tag, tracker bluetooth che consente di ritrovare oggetti di uso comune come chiavi e portafoglio e Tata Pad, dispositivo anti abbandono a norma di legge che rileva la presenza dei bambini sui seggiolini e avvisa il genitore o i contatti di emergenza in caso di abbandono in auto, anche con smartphone spento, scarico o senza campo. La tecnologia di Filo è stata brevettata in 30 Paesi nel mondo.

“Il round – ha spiegato il ceo di Filo Giorgio Sadolfo -ha avuto lo scopo di finanziare il lancio di Tata Pad” cioè “uno dei dispositivi anti-abbandono più venduti in Italia”. Oggi, ha continuato “la nostra tecnologia è diventata un punto di riferimento anche per aziende internazionali che hanno scelto di integrarla all’interno dei loro prodotti”.

 

LVenture nel finanziamento alla startup Filo

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram