Mps, all’advisor Mediobanca arrivano le offerte per la piattaforma npl

Una cordata formata da Christofferson Robb & Co e Prelios; un’altra cordata formata da Lone Star e dal servicer italiano Caf, controllato al 100% dalla stessa Lone Star; Kkr e Vaerde Partners, probabilmente anche loro insieme; e poi Cerved Credit Management.

Sarebbero questi gli interessati che lo scorso venerd’ 30 settembre hanno presentato all’advisor Mediobanca le offerte non vincolanti per Juliet, la piattaforma di gestione degli Npl di Mps, e la gestione di un terzo del portafoglio oggetto di cartolarizzazione, cioé circa 9 miliardi di euro lordi contro i quasi 28 miliardi totali. Una quota inferiore rispetto a quella iniziale, pari alla totalità dei crediti in sofferenza. 

Mancherebbero all’appello, invece, Apollo Global Management e Cerberus, che nei mesi scorsi si erano interessati al dossier.

Mps, all’advisor Mediobanca arrivano le offerte per la piattaforma npl

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram