sabato 07 dic 2019
HomePrivate EquityPrivate equity, nella prima metà del 2018 77 investimenti

Private equity, nella prima metà del 2018 77 investimenti

Private equity, nella prima metà del 2018 77 investimenti

Cresce il private equity italiano. Stando infatti all’Osservatorio PEM attivo presso la Business School di LIUC – Università Cattaneo, sono state 44 le nuove operazioni del secondo trimestre 2018 e complessivamente la prima metà dell’anno si chiude con 77 investimenti, un dato in significativa crescita (+50%) rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente (51 deals).

Analizzando il mercato con maggior dettaglio, nel primo semestre la maggior parte degli investimenti ha riguardato interventi di Buy out (73%), seguiti dagli Expansion (21%) e dai Turnaround (6%). Ritorna ad essere rilevante, dopo alcuni mesi, il ruolo delle operazioni di “add-on”, che rappresentano il 25% del mercato.

Sul fronte dimensionale, l’analisi evidenzia un fatturato medio delle aziende sostanzialmente in linea rispetto a quello registrato nel medesimo periodo del 2016 e pari a circa 65 milioni di euro.

Se guardiamo al fatturato medio delle operazioni di Buy out, questo è pari a oltre 80 milioni, mentre per quelle di expansion è pari a circa 35 milioni, il che significa che il segmento del capitale per lo sviluppo ha come sempre nella piccola e media impresa italiana il principale interlocutore.

In termini di distribuzione settoriale, si conferma l’interesse verso il comparto dei beni destinati al largo consumo e dei prodotti per l’industria, che, insieme, attraggono oltre il 53% del mercato in termini di numero di operazioni. Si attestano su ottimi livelli anche il comparto alimentare e quello dei servizi professionali avanzati.

Per quanto attiene gli operatori, si conferma, in continuità con l’anno precedente, il forte interesse degli investitori internazionali verso il nostro Paese: ben il 44% dei deals è infatti riconducibile a operatori non domestici. Per quanto riguarda la distribuzione geografica, il Nord Italia determina ben il 74% del mercato del private equity, con la Lombardia storicamente grande protagonista al 32%, seguita da Piemonte (17%), Veneto (14%) ed Emilia Romagna (11%).

Vota questo articolo
Nessun commento

Aggiungi un commento

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Accesso

Hai dimenticato la Password?

Registrati

Reset della password
Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.