Round d’investimento da 8,4 milioni per Newronika

Newronika, società spin-off dell’ospedale Policlinico di Milano e dell’Università degli Studi di Milano – ha completato un nuovo round di investimento raccogliendo 8,4 milioni di euro. Lead investor dell’operazione sono stati il fondo di venture capital francese Omnes affiancato da Innogest e Indaco Venture Partners sgr (quest’ultima attraverso i fondi Indaco Ventures I e Atlante Ventures), già presenti nel capitale della società. Hanno, infine, preso parte al round F3F e un family office. Newronika si occupa di sviluppare tecnologie per la stimolazione celebrale profonda (Dbs – Deep brain stimulation) da applicare ai pazienti affetti da Parkinson, sebbene non è escluso un suo possibile utilizzo anche per altre patologie connesse nel prossimo futuro. Il nuovo round consentirà a Newronika di completare il primo studio clinico sull’uomo, ottenendo il marchio CE e il riconoscimento IDE da FDA.

«Newronika è stata la prima azienda ad aver sviluppato un sistema di retroazione conosciuto come “closed loop” per il trattamento del Parkinson. Essa consente di registrare l’attività elettrica del paziente e modulare in tempo reale la neurostimolazione. Si tratta di una rivoluzione nel campo neurologico, in grado di aprire le porte a un maggior numero di applicazioni. Tra i nostri obiettivi c’è, infatti, la volontà di creare una piattaforma con tutte le casistiche in cui la tecnologia potrà essere applicata, a partire dal Parkinson fino alle lesioni traumatiche al cervello e molto altro» ha commentato Lorenzo Rossi (nella foto), ceo dell’azienda.

Su Legalcommunity.it, a questo link, gli advisor legali dell’operazione.

Round d’investimento da 8,4 milioni per Newronika

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram