Sea-Sacbo: EY e Colombo in gara per affiancare il Comune di Milano

Entra nel vivo lagara per il ruolo di advisor del Comune di Milano per il processo di aggregazione della controllata Sea (che controlla gli aeroporti di Linate e Malpensa) con la bergamasca Sacbo.

All’apertura delle buste risultano due le cordate interessate al dossier: una composta da EY e dallo Studio Legale Tributario (SLT) e un’altra formata dalla Colombo Associati e dal neonato studio Gitti Raynaud.

La Colombo Associati, come noto, è una boutique d’affari fondata e presieduta da Paolo Colombo (attuale presidente di Saipem, nella foto) mentre lo studio Gitti Raynaud è nato da poco in virtù dell’alleanza tra l’avvocato Gregorio Gitti, uomo forte della finanza bresciana nonchè genero di Giovanni Bazoli, e Daniele Raynaud.

Per avere una risposta definitiva si dovrà però attendere almeno 20 giorni. L’amministrazione milanese si è infatti riservata di valutare l’ammissibilità di entrambe le offerte e ha richiesto a tutte e due le cordate di integrare la documentazione. Ora la tabella di marcia prevede, tra una settimana, una nuova seduta pubblica per la verifica della documentazione e da lì la convocazione di un ulteriore seduta pubblica per l’apertura delle offerte economiche.

Di qui la stima di ulteriori 20 giorni per la scelta del consulente sull’aggregazione Sea-Sacbo.

Sea-Sacbo: EY e Colombo in gara per affiancare il Comune di Milano

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram