«Siamo l’alternativa alle Big 4»

Si presenta come «l’unica vera alternativa» alle cosiddette Big4, ossia PwC, EY, Deloitte & Touche e Kpmg. E in effetti, con i suoi oltre 60 milioni di fatturato, questa nuova realtà, stando anche ai dati di International Accounting Bullettin, si avvicina un po’ di più alle quattro regine della consulenza, occupando il consistente gap che c’è tra queste società e il resto dei gruppi “mid-tier”, né troppo grandi, né troppo piccoli.

La nuova Bdo Italia arriva sul mercato con le carte in regola. Nata dall’aggregazione tra le attività e i professionisti di Mazars e di Bdo in Italia, la nuova struttura conta una quarantina di soci, guidati dal managing partner Simone del Bianco (nella foto), e circa 650 professionisti dislocati in 17 città italiane. I settori in cui è attiva sono la revisione contabile e la consulenza fiscale e finanziaria.

LE DIMENSIONI CONTANO
La fusione è stata decisa in poco tempo «all’unanimità da tutti i soci» sia di Mazars Italia che di Bdo, dicono a Mag del Bianco e il socio Luigi Riccetti.
L’idea ha preso forma il 23 luglio scorso, quando le due realtà hanno fatto confluire tutte le loro attività in una newco chiamata Alpha Audit, depositata il 27 luglio con la firma del notaio Mario Notari. Successivamente il veicolo ha lanciato un aumento di capitale da 990 mila euro sottoscritto da tutti i soci, prima di cambiare nome e dare il via ufficialmente alla nuova Bdo Italia, con il quartier generale nella sede dell’ex Mazars Italia, in viale Abruzzi a Milano.

«Al momento della fusione ci siamo trovati a dover scegliere se appoggiarci al network Bdo o a Mazars – raccontano del Bianco e Riccetti -. Abbiamo optato per Bdo, più forte a nostro avviso a livello internazionale». «Con questa operazione – spiegano – abbiamo messo insieme il quinto e il sesto operatore in Italia con lo scopo di diventare la vera alternativa alle Big 4, nel nostro Paese ma anche a livello internazionale. È stata una decisione accolta molto positivamente dal mercato e dai nostri clienti che fino a questo momento non hanno esercitato alcun recesso».

Un matrimonio spinto da motivazioni strategiche e di mercato…

PER CONTINUARE LA LETTURA SCARICA QUI GRATUITAMENTE MAG BY LEGALCOMMUNITY

«Siamo l’alternativa alle Big 4»

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram