Sorgente pronto all’Opa totalitaria su Nova Re

Sorgente, tramite il fondo immobiliare Tintoretto, perfeziona l’acquisizione di Nova Re e si prepara a lanciare l’Opa sulla quota residua di capitale.

Si tratta di un’offerta relativa a 2.660.849 azioni, pari al 19,71 per cento del capitale, a un prezzo di 0,2585 euro per azione che è lo stesso al quale è stato venduto il pacchetto da poco più che l’80% da parte di Aedes (per un controvalore di circa 2,8 milioni di euro).

In caso di adesione totalitaria, Sorgente pagherà ulteriori 688mila euro.

L’Opa dovrebbe essere lanciata nei primi giorni di febbraio per poi ricostituire in Borsa il capitale di Nova Re, che manterrà il nome e per la quale verrà chiesto lo statuto di Siiq.

Ma Nova Re potrebbe non essere l’unico acquisto del gruppo guidato da Valter Mainetti (nella foto). Sorgente, stando a rumors di mercato, sarebbe infatti intenzionata ad acquisire Quorum, una sgr con quattro fondi immobiliari attivi e un patrimonio di circa 236 milioni di euro, interamente posseduta dal gruppo Galotti.

Se il gruppo di Mainetti arrivasse a perfezionare l’operazione porterebbe a quasi tre miliardi il patrimonio in gestione dagli attuali 2,5 miliardi di euro.

Sorgente pronto all’Opa totalitaria su Nova Re

Noemi

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram